Jun 222005
 

… e tanto per cambiare, anche stavolta si sfiora la crisi diplomatica… 🙁

Helsinki convoca ambasciatore italiano dopo le dichiarazioni di Berlusconi

Il presidente del Consiglio ieri ha affermato: “Ho fatto il playboy con la presidente Halonen per l’agenzia alimentare a Parma”

La Finlandia non ha gradito le battute del premier Berlusconi sui retroscena per l’assegnazione dell’Agenzia alimentare europea. E passa subito alle vie diplomatiche. Il ministero degli Esteri Finlandese ha convocato l’ambasciatore italiano ad Helsinki Ugo de Mohr, per “esprimere lo stupore del governo finlandese per le affermazioni del premier italiano Silvio Berlusconi a Parma sulla presidente della Finlandia, Tarja Halonen”. E’ stata la stessa ambasciata di Helsinki a rendere nota la convocazione alle agenzie di stampa.

La frase che ha scatenato l’incidente diplomatico Silvio Berlusconi l’ha pronunciata ieri durante durante l’insediamento a Parma dell’Agenzia europea per la sicurezza alimentare. “Per ottenere la presidenza italiana – aveva affermato il presidente del Consiglio – ho rispolverato tutte le mie arti da playboy, per utilizzare tutta una serie di sollecitazioni amorevoli nei confronti della signora presidente”. La rievocazione della battaglia fatta per promuovere Parma non si era fermata a questo, perché Berlusconi aveva affermato tra l’altro che essendo stato in Finlandia aveva dovuto “sottostare alla dieta finlandese”, scoprendo che “non c’era alcuna possibilità di confronto tra il culatello di Parma e la renna affumicata”.

Il presidente del consiglio aveva rievocato il percorso che ha portato alla scelta di Parma come sede dell’Agenzia alimentare al posto della Finlandia, come stabilito in un primo momento da Bruxelles. Un esempio di successo, aveva sostenuto Berlusconi, ottenuto con l’ottimismo e un’Europa vicina a cittadini, anziché burocratica ed elitaria. “Quando abbiamo assunto la responsabilità del governo – aveva fatto notare il premier – non c’era nessuno che si sarebbe giocato un soldo sulla possibilità che un’agenzia ormai assegnata alla Finlandia, potesse cambiare indirizzo e venire in Italia”. Ma, aveva sottolineato Berlusconi ieri, tutto è andato bene anche grazie alle “amorevoli cure rivolte alla presidentessa”

Ora toccherà inanzitutto al rappresentante a Helsinki ricomporre il dissidio. Ugo Gabriele de Mohr è ambasciatore d’Italia in Finlandia dal febbraio del 2004. Ricopre l’incarico dopo essere stato, tra le altre nomine, nel 1995 Ambasciatore a Maputo.

(Fonte: La Repubblica)

Che altro aggiungere? Complimenti, mr. PresDelCons, bella figura di merda che ha fatto anche stavolta l’Italia. Grazie.

  One Response to “Ma io scherzavo…”

  1. […] a foto in cui farà le corna alle spalle degli altri capi di stato, insulti ad eurodeputati, incidenti diplomatici a sfondo sessuale (di cui parlai anch’io, all’epoca dei fatti), foto in cui è attorniato da un harem di […]

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)