Jan 262008
 

Ho atteso un po’ per parlarvi dell’Asus eeePC che mi è arrivato (con enorme gioia, devo ammettere) qualche giorno fa… 🙂
Questo perchè in prima battuta volevo giocarci un po’ per darvi delle impressioni più precise, ed in seconda battuta volevo evitare di scrivere una "recensione clone" dato che ce ne sono già di ottime in giro (come quella di Punto Informatico, ad esempio). Quelle che leggerete, quindi, sono impressioni "reali" date da un uso "reale" di questo subnotebook low cost… 🙂

Imballaggio e confezione: minimale, con davvero solo l’indispensabile. Oltre all’eeePC, c’è il caricabatteria, una custodia in neoprene, il dvd per il ripristino e con i driver per Windows XP, una quick start guide ed il manuale completo. 

Look ‘n feel: l’eeePC ha un look davvero intrigante; è piccolo, leggero e molto stilish. TUTTI quelli che l’hanno visto, non hanno potuto fare a meno di dire: "Ohhhh… ma è stupendo!". Girare con un eeePC di sicuro non vi fa passare inosservati (almeno fino a che non l’avranno tutti). Alle donne piace perchè è piccolo e bianco, e possono anche metterlo in borsa (e vi assicuro che ci sta in una qualunque borsa femminile mediamente grande), agli uomini piace perchè lo possono portare nella cartellina nera in modo molto discreto.

Durata batteria: è la cosa che mi chiedono tutti… Io c’ho fatto circa 3 ore con il WIFI spento e non usandolo molto… mentre con un uso intensivo (visione di un film, navigazione su Internet ecc) c’ho fatto 1h45min… Considerate però che sono ancora i primi cicli di carica della batteria, e che probabilmente un po’ di minuti in più lo si guadagneranno più avanti. Se riuscissi a farci due ore "intense" sarebbe ottimo (per me).

Display: una piacevole sorpresa… me l’aspettavo di una qualità inferiore, ed invece la visualizzazione è chiara e nitida, la luminosità molto buona ed è perfettamente visibile anche con una forte luce ambientale. Certo, non pensate di lavorarci avendo il sole di fronte (ma questo vale per tutti i notebook, eh!). Anche leggerci dei testi lunghi non è faticoso (a patto di non volerci una giornata intera, ovviamente) 😛

Tastiera e touchpad: forse una delle note lievemente negative dell’eeePC è proprio la tastiera. Ovviamente, viste le dimensioni, non ci si poteva aspettare certo una tastiera più grande ma… pensare di digitare una lunga relazione sull’eee potrebbe far impazzire il sottoscritto. Benissimo invece per digitare veloci note, appunti, commenti in un post, chattare, scrivere una mail. Il ritorno dei tasti è buono, ma è la spaziatura che li rende un po’ scomodi per lunghe digitazioni. Il touchpad è piccolino e discretamente sensibile, mentre il pulsante che sostituisce i due tasti standard è alquanto "duro" e poco responsivo…

Connettività: ottima! Il modulo wireless è decisamente sensibile e rileva senza problemi reti wireless anche abbastanza deboli come segnale. Una cosa che ho notato e non ho apprezzato (ma potrei sbagliarmi): la gestione del wireless NON ricorda la password per le reti wireless già rilevate e su cui ci si è autenticati, rendendo necessario reinserirla ogni volta. Mi è successo infatti di dover reimmettere la password della mia rete wireless dopo essermi connesso alla rete cablata in ufficio. La LAN Ethernet è affidabile e se è attivo un server DHCP, in qualche secondo si è già in rete senza bisogno di ulteriori configurazioni. Non sento la mancanza del modem 56K perchè non lo userei mai (come non l’ho mai usato negli ultimi due notebook che ho posseduto) mentre avrei gradito avere il Bluetooth integrato (anche se si vendono dei dongle USB talmente piccoli da poterli mettere nella cartellina dell’Asus senza aggiungere spessore).

Hardware di serie: il processore dell’eeePC è un Celeron Ultra Low Voltage con una velocità di clock di 900 MHz nominali, ma che gira a poco più di 600 MHz sull’eee. Nell’uso normale delle applicazioni installate di serie (OpenOffice, Skype, Pidgin, Firefox quelle che ho stressato) è decisamente veloce, così come "buona" è la quantità di ram di serie. Certo… se pensate di smanettarci installando altri sistemi operativi o usare applicazioni più pesanti, un upgrade di RAM ad 1 GB è raccomandabile (e poco costoso, oltretutto). Dopo un po’ di tempo tende a scaldare (ovviamente) ma nulla di intollerabile, al punto che lo si può tenere senza problemi sulle gambe; la ventolina che si aziona automaticamente è molto silenziosa e la percepirete solo nel più completo silenzio. Il disco a stato è velocissimo… ma se fosse stato più grande (è comunque disponibile un eeePC da 8GB, anche se non è arrivato ancora in Italia) sarebbe stato sicuramente meglio. Le casse audio (disposte ai lati del display) sono accettabili e la qualità audio è buona. Un film in DivX è godibile senza problemi… a patto di non volerlo sentire in un autobus affollato… (dove oltretutto le cuffie sarebbero molto meglio… e l’eeePC un ottimo candidato a questo genere di attività). Le porte USB 2.0 sono tre e permettono la connessioni di ogni genere di hardware; io c’ho collegato un Lacie Mobile Disk da 80 GB ed è stato riconosciuto immediatamente ed altrettanto immediatamente reso utilizzabile. Ho aperto documenti, ascoltato musica, visto video… tutto senza il minimo problema o incertezza. Lo slot per schede di memoria permette di espanderne la capità di archiviazione e portarvi dietro documenti, musica e video in libertà. Piacevole la disponibilità di una webcam (anche se di basso livello) da poter utilizzare anche con Skype per videochat.

Sistema operativo: al momento sto usando l’eeePC con il sistema opertivo Xandros di serie, che è perfettamente ottimizzato per questo hardware. Il boot è velocissimo e l’impressione che se ne ha è di una buona velocità operativa. La configurazione dei vari aspetti hardware dell’eee è veloce ed intuitiva (una delle "e" sta proprio per "Easy" to learn) e l’internazionalizzazione italiana di buon livello (anche se alcune voci io le avrei tradotte in maniera diversa) 😛 Ovviamente, iniziando a smanettarci (e sull’eeePC è possibile installarci praticamente di tutto, a quanto pare… dato che ci hanno messo diverse distribuzioni Linux, Windows XP e Vista… ed addirittura Mac OS X) si potrà apprezzare la disponibilità di applicazioni non disponibili con il sistema operativo di serie.

Software di serie: l’Asus eeePC, appena tirato fuori dalla scatola, è immediatamente operativo senza bisogno di installarci alcunchè. La dotazione software di serie copre un po’ tutti gli usi che si potrebbero fare di un dispositivo del genere, partendo da un uso prettamente lavorativo con il pacchetto OpenOffice, e finendo ad un uso "relax" con i vari software per ascoltare musica o vedere video. L’eeePC è anche indirizzato ad un uso "learning", e proprio per questo sono presenti alcuni software che i proprio figli gradirebbero molto (ma che il sottoscritto trova inutili) 😛
Se avete bisogno di software specifici, potete installarci eeeXubuntu e tutti i software che normalmente potete installare su Ubuntu. Se siete affezionati utenti MS, ci mettete su Windows XP (avendo l’accortezza di ottimizzarlo per far vivere di più il vostro eee) e vi godete tutti i software disponibili per questo sistema operativo (e sono sicuro che prima o poi uscirà qualche shell per rendere più immediato l’uso di eeePC anche sotto Windows, senza dover ricorrere a menù o piccole icone).

Giudizio di Giovy: so’ che molte persone leggono "prima" il mio giudizio, e poi il resto dell’articolo… e cercherò di essere chiaro perchè sono consapevole che potrei convincere più di uno a comprarlo o meno, dopo aver letto quello che ho scritto.
Personalmente trovo l’eeePC una "rivoluzione" in questo campo; non direttamente per le dimensioni (anche se è uno dei più piccoli in commercio) quanto per l’eccezionale rapporto qualità prezzo che ha.
A chi potrebbe essere indirizzato l’eeePC? Mi vengono in mente tanti potenziali target: tutte quelle persone che sono continuamente in movimento (agenti di commercio, rappresentanti) che hanno la necessità di portarsi dietro cataloghi, posta elettronica, fogli di calcolo e non hanno la voglia di portarsi dietro un notebook vero e proprio ma che troverebbero insufficiente un palmare. Molti blogger (e fra questi ci sono sicuramente io, che lo userei sopratutto per questo) potrebbero allo stesso modo trovare molto interessante l’eeePC (liveblogging dagli eventi, se non c’è wireless basta attaccarci un modem UMTS e si è online). Se dovete andare a fare una presentazione veloce, cosa c’è di meglio che portarvi solo l’eeePC ed attaccarlo ad un videobeam, senza doversi portare dietro borse, alimentatori ecc (spegnete il wireless, in questi casi, se non avete bisogno di una connessione alla rete). L’eeePC è interessante anche come "primo PC" su cui far smanettare il proprio bimbo (il disco a stato solido è per sua natura meno sensibili ad urti e scossoni), anche in virtù dei software installati di serie.
Se siete dei pendolari ed ogni giorno vi fate un paio d’ore in autobus/treno/aereo, l’eeePC diventa un ottimo mediaplayer (una schedina SD da 4 GB permette di avere 6 film in DivX o centinaia di canzoni) per ingannare l’attesa senza dar fastidio al vostro vicino (usate le cuffie, ovviamente!).
Se siete degli smanettoni… beh… l’eeePC è per voi… perchè potrete farci di tutto e di più (c’è chi, nel suo eee, ha messo GPS, Bluetooth, hub USB, trasmettitore FM e card reader).

Se avete 300 euro da investire e rientrate in uno degli esempi di cui sopra (ma non solo, ovviamente!) il mio consiglio è quello di fare la pazzia e ordinarlo… ve ne innamorerete come è successo a me… 😉

  69 Responses to “Asus eeePC, le prime impressioni”

  1. L’eeePC sta facendo la storia.

    Sono appena tornato da una festa di laurea. Dopo una giornata diviso tra università e palestra, potete immaginare le mie condizioni…
    Durante la serata però, una signora sulla quarantina (diretta a me da mio fratello, non che ci provi con le qua…

  2. Il lettore multimediale integrato in openoffice nella xandros non apre nessun tipo di audio o video ache invece vengono aperti da SMplayer. C’è modo per caricare i codecs video e audio oppure di cambiare il lettore di default in openoffice? Premetto che ho caricato i codec win32codecs versione 1.01 però non funziona niente lo stesso mentre i codec win32 di ubuntu non me li fa installare perchè dice che vuole la versione 2.6 della libc6 mentre è presente la versione 2.3:
    Grazie

  3. Io ritocco le foto sull’Asus Eee, andrebbe solo calibrato il mouse…ma dove?
    Comunque si riesce discretamente.
    Problemi? Si , installare i programmi, come si fa? Per esempio di montaggio video sarebbe possibile? Dove li trovo? E espandendo la RAM a 2 Giga girerebbero sufficientemente?

  4. ho un gran bisogno di sapere se con il eee pc series posso utilizz la webcam mentre chatto non riesco a trovare il sistema sonno in crisi. grazie di cuore

  5. @ Jan: penso che fare montaggio video sull’eee sia una pazzia.
    Ragazzi, dovete capire che quella macchina è nata per tutt’altro scopo, non potete pretenderci di fare quello che fate con un qualunque notebook…

    @ iria: dipende da:
    1) sistema operativo (sei con la Xandros di serie, o con Windows XP?)
    2) software che usi per chattare (con la Xandros puoi utilizzarla solo con Skype)

    Quindi… 🙂

  6. Salve, mi permetto di scrivere qualche riga anche io, seppur nuovo di questo sito. Ho preso l’EEEPC proprio sabato dal MediaWorld, su consiglio di un amico che lavora in ambito informatico.Ero indeciso se tenerlo o darlo via su ebay (a prezzi ridicoli 🙂 ). Ieri sn riuscito a connettermi via wireless (ce ne sono poche libere oggi ) e devo dire che è una fissa sto internet on the road con un notebook così piccolo. L’HD è in effetti un po’ un limite, ma ritengo che con SD e chiavette usb si possa anche risolvere in parte la poca capienza a seconda delle necessità. Io che amo tra l’altro anche i palmari, devo ancora testarlo in tutto, smanettarci insomma…è così bello che mi pare di aver timore di far danni. Peccato funzioni solo con TIM per quanto riguarda il sist opertaivo Linux e la connex internet (io sn cliente vodafone)…comunque in definitiva direi che 300 per un notebook o sub come dite voi piu’ esperti mi paiono il giusto prezzo,specie per chi,come me nn ha mai avuto finora un vero e proprio notebook. E’ uno sfizio và…

  7. Ho un asus eee pc con sistema operativo linux 4 gb help! come si fa a configurare la posta elettronica? ci han provato tutti gli einstein informatici che conosco!!! se qualcuno ha qialche esperienza me la comunichi in mail! vado veloce e bene in internet, lavoro bene i files di open office. org 2.0 wireless a 100! ma la posta che mi è indispensabile per il mio lavoro non funzia e non si collega neanche in web!!! SOB! SOB!

    ciao a tutti, e aiutatemi!!!!!

    michelangelo

  8. Salve, sn sempre io. Scrivo per chiedere lumi…sabato ho acquistato un modem HUAWEI 220 di TIM…che mi hanno detto compatibile con linux, ma arrivo a casa e scopro che nemmeno mi riconosce l’USB…che devo fare? MA quelli marchiati TIM che regalano la stessa modem…che sistema operativo hanno? Non ha senso che nn funzioni…devo forse configurare qualcosa? Chi mi aiuta grazie?

  9. […] come ha espresso anche Giovy, per esempio a blogger sempre in viaggio visto la sua portabilità e le sue dimensioni veramente […]

  10. ho acquistato un Asus eeePc,
    Non so usare il sistema operativo Linux Xandros perciò non riesco a salvare il mio lavoro su chiavetta USB o sulla scheda di memoria.
    Qualcuno potrebbe aiutarmi?
    Grazie

  11. […] lo Eee Pc della Asus, la nuova generazione di UMPC low-cost. Altri prima di me si sono cimentati in recensioni, analisi tecniche e quant’altro e lo hanno fatto in maniera molto più professionale di […]

  12. Ciao a tt, anche io mi sono buttato sull’eeepc, non sono contento, molto di più, linux (che non conoscevo) estremamente veloce ed intuitivo, la macchina è veramente versatile e ha tutte le caratteristiche per soddisfare le mie aspettative. Purtroppo non sono un grande smanettatore e mi sono scontrato con un problema che mi perseguita da due mesi e che sembra non trovare soluzioni neanche da amici più esperti di mè (e ci vuole davvero poco). Mi connetto a qualsiasi connessione wi-fi aperta ma a nessuna protetta, ho la necessità sia a casa che in ufficio di usare il dhcp statico, e nonostante inserisco tcp/ip giusti mi dà sempre la connessione in sospeso. Ho provato anche con dhcp dinamico, uguale. Ho scritto alla Asus che mi ha mandato istruzioni che avevo già provato, insomma nessuna connessione protetta funziona con il mio eeepc e non solo con il mio (ho letto di altri su diversi forum). Aiuto, c’è qualc’uno in grado di darmi una mano? Vi prego sono nella c.cc. Alex.

  13. ciao a tutti. una informazione veloce veloce…
    exchange con linux è fattibile?????
    per voi sarà una domanda semplice semplice ma non conoscendo linux
    grazie

  14. l'ho comprato a Natale 2008 il wifi non funziona manco x niente la connessione rimane in "sospero" in eterno sia cifrata che libera insomma nà sola.

  15. ragazzi io ho Eee pc series ho dentro pidgin 2.0 ma non risco a fare viedo chiamate con msn non riesco neanche a installare il nuovo pidgin come faccio io usavo sl windows 98 e xp qua è difficileee aiuto:*

  16. se mi volete aiutare questa è l'email ricercandome@live.it

  17. ho un gran bisogno di sapere se con il eee pc series posso utilizz la webcam mentre chatto non riesco a trovare il sistema sonno in crisi. grazie di cuore

  18. Ciao senti ho appena comprato qst pc, ma nn riesco ad attivare il wireless… coloro che me l hanno venduto hanno installato l xp… ho letto nelle istruzioni ch si attiva cn fn e f2 ma nn mi si attiva tu sapresti aiutarmi? grazie

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)