Sep 272008
 

In un commento ad un mio precedente post sull’iPhone Marco mi chiede di fare una lista delle applicazioni che ho installato, con relativa recensione.
Mmm… c’avevo già pensato, ma… aspettavo uno stimolo a farlo… e quindi, eccola qui.

Premessa: il mio iPhone NON è jailbreakato, semplicemente perchè non ne sento la necessità al momento. Inoltre, sono abbastanza “parco” nell’installare applicazioni, perchè cerco di tenere su solo quelle che uso o che potrebbero servirmi in qualche modo… 🙂
Ve le propongo nell’ordine che hanno sul mio iPhone (e quindi di “importanza” per me, dal momento che nella prima pagina personalizzata ho quelle che uso spesso, mentre nella seconda quelle che uso di meno).
Clicando sul logo, andrete direttamente alla scheda del software sull’AppStore.

Tumblrette (1.59 €): un client per Tumblr molto interessante e ben fatto, permette di utilizzare tutte le funzioni normalmente accessibili dall’interfaccia Web. Supporta inoltre i gruppi, la possibilità di impostare la privacy dei propri post ed un browser interno per visualizzare immediatamente la dashoboard di Tumblr senza dover aprire Safari Mobile. In presenza di una connessione wireless/3G, Tumblrette da il meglio di se, ovviamente, e vi permette di postare velocemente foto, pensieri e quant’altro vi venga in mente.

XpenseIt (3.99 €): se avete necessità di tener traccia delle vostre spese, iXpenseit è il software che fa per voi. Semplice da utilizzare, vi permette di esportare i vostri dati in diversi formati ed inviarli via mail. Inoltre, ha una bella funzione di reportistica con vari tipi di grafici, e vi permette anche di immagazzinare le foto delle vostre ricevute/scontrini, in modo da avere un’immediato feedback visivo della spesa effettuata.

Noteskinery+ (10.49 €): se portate sempre con voi un Moleskine per prendere appunti ma volete fare a meno del suo peso, potete provare Noteskinery+. Quest’applicazione vi permette di prendere note di testo, raggrupparle in cartelle, assegnare icone personalizzate e sopratutto inserire nelle note anche immagini o appunti vocali. E’ questa la differenza principale rispetto alla versione meno costosa (Noteskinery, 3.99 €), che manca appunto di questa possibilità. Il costo non è affatto basso (rispetto a quello medio delle altre applicazioni per iPhone), ma… ne vale la pena (ed un Moleskine costa più o meno quella somma).

Air Sharing (5.49 €): quest’applicazione è una delle più utili che ci siano in giro (e che ho avuto la fortuna di avere a costo zero, dal momento che per due settimane dal lancio è stata gratuita); Air Sharing vi permette di trasferire file in modo wireless (utilizzando la connessione WIFI) sul vostro iPhone, tramite WebDav. Dispone di un visualizzatore interno che supporta molti formati di file (compresi quelli di Microsoft Office) di ogni tipo (audio, video, testi ecc). Davvero utile.

PixUp (gratuita): una semplice applicazione per l’upload delle vostre immagini su vari servizi online (al momento sono supportati Facebook, Flickr e Picasa Web). Vi permette di scattare foto direttamente dalla sua interfaccia o di scegliere il file da caricare direttamente dal Camera Roll dell’iPhone. Ad ogni immagine è possibile assegnare titolo, tag e se avete attivo il GPS interno dell’iPhone, anche di geolocalizzarla.

IM+ (gratuita): un pratico instant messenger multiprotocollo (supporta AIM, Windows Live, Yahoo, ICQ, Jabber, Google Talk e MySpace IM) che vi permette di restare in contatto con i vostri amici anche quando siete in giro e non avete un PC con voi. Interfaccia semplice da utilizzare ed applicazione facile da configurare. Unico svantaggio (comune a tutte le applicazioni per iPhone, del resto) è quella di dover essere sempre in primo piano per funzionare.

AroundMe (1.59 €): un’applicazione semplicemente fantastica: utilizzando il GPS interno dell’iPhone, vi permette di trovare rapidamente una serie di servizi “intorno a voi”; alberghi, bar, banche, ristoranti, supermercati… saprete in tempo reale quanto distano da voi, con una scheda dettagliata dotata di indirizzi e numeri di telefono (presi dalla Pagine Gialle). Inoltre, vi mostra una mappa con la vostra posizione attuale ed il percorso da fare per raggiungere il punto di vostro interesse. Eccezionale.

Twittelator Pro (3.99 €): un ottimo client per Twitter, ricco di funzioni aggiuntive non presenti in client più “blasonati” e conosciuti, come varie skin, funzioni di ricerca, gruppi personalizzabili, followers preferiti ecc.. Ne ho provati diversi, ma Twittelator Pro è secondo me il migliore. Dispone di una versione gratuita con meno feature (Twittelator).

iDicto (0.79 €): un semplice ma funzionale registratore vocale, che vi permette di registrare note o reminder, che potrete successivamente personalizzare con tag, icone. Supporta la sincronizzazione WIFI, il raggruppamento e potete utilizzarlo tranquillamente anche con il microfono incorporato nelle cuffie dell’iPhone (per una maggior privacy).

Brain Challenge (7.99 €): normalmente non uso l’iPhone per giocare, ma… questo è uno dei pochi giochi che ho installato (e l’unico su cui abbia deciso di investire una somma “grossa” per un’applicazione iPhone). Brain Challenge è “L’allena-mente”, un insieme di esercizi e sfide per allenare riflessi, attenzione e migliorare le vostre capacità mentali. Ha una giocabilità lunghissima, un’ottima grafica, vi presenta sempre nuove sfide, dispone di una modalità allenamento e di una anti-stress, vi presenta grafici dei vostri progressi… insomma, davvero un gioco molto valido e divertente. E credetemi: quando fate lunghi viaggi è una manna dal cielo.

Quelli che vi ho presentato sono i software della “prima pagina”, quelli che uso spesso e di cui sentirei la mancanza se non ci fossero. Seguono ora quelli meno importanti ma spesso altrettanto utili.

Facebook (gratuita): è l’applicazione ufficile di Facebook, che vi permette di utilizzare il noto social network senza doverlo fare dal web. Potete effettuare tutte le operazioni che svolgete normalmente (scrivere sul wall, vedere i profili dei vostri amici, le loro foto, caricare le vostre foto, chattare con la Facebook chat ecc). Ovviamente non potrete compiere operazioni “complesse” come la modifica dei box e delle applicazioni sul vostro profilo.

LinkedIn (gratuita): applicazione ufficiale di LinkedIn, vi permette di utilizzare le funzioni “base” di LinkedIn direttamente dal vostro iPhone, come la gestione delle connessioni, del vostro status, effettuare ricerche. Rispetto all’interfaccia web è MOLTO limitata e presenta alcuni bug, ma… se non avete grosse esigenze e non vi va di navigare sul sito via Safari, è un’alternativa veloce da utilizzare.

WordPress (gratuita): applicazione ufficile del team WordPress per creare e modificare contenuti del vostro blog WordPress. Supporta blog multipli e permette di scrivere, editare post, aggiungere categorie e tags e salvare post in bozza. L’interfaccia è semplice e funzionale, ed è un’ottima alternativa alla pubblicazione via e-mail. Inoltre, potete scrivere un post in bozza e salvarlo in locale, per poi inviarlo solo quando l’avrete completato.

Shazam (gratuita): state ascoltando una canzone che non conoscete per radio, e vorreste sapere titolo/autore; prendete il vostro iPhone, avviate Shazam, gli fate ascoltare una decina di secondi di canzone, aspettate che la invii al server per il riconoscimento ed in pochi secondi avrete indietro titolo della canzone, autore, album ed un collegamento all’iTunes Music Store qualora vogliate acquistarla. Sembra una magia (ed ho stupito diverse persone, in questo modo) ma funziona fantasticamente bene.

Shopping List (0.79 €): un programma veloce ed immediato per gestire la “lista della spesa” che tutti facciamo quando dobbiamo andare al supermercato. Certamente anche una nota utilizzando l’applicazione inclusa nell’iPhone poteva andare bene, ma non avreste avuto la possibilità di memorizzare i prodotti che utilizzate di più (con le relative quantità), di “spuntarli” una volta comprati e la bellissima carta quadrettata stropicciata su cui appaiono le note. Un’applicazione simpatica ma non fondamentale.

Seismometer (0.79 €): una simpatica applicazione che usa l’accellerometro dell’iPhone come se fosse un sismometro, tracciando sul classico rullo ogni minimo (ed impercettibile) movimento. E’ così sensibile che, poggiata sul vostro cuore, è capace di tracciarne i battiti. Nota: attualmente l’applicazione costra 0.79 €, ma quando è stata lanciata era gratuita (ed infatti non l’ho pagata). Sinceramente non vi consiglierei di spendere questi soldi, dal momento che è utile solo a stupire gli amici

Converter (0.79  €): quest’applicazione fa esattamente quello che vi suggerisce il nome: converte. Qualsiasi cosa. Pesi, misure, lunghezze, temperature, area, tempo, energia… da un sistema metrico ad un’altro, ma anche all’interno dello stesso sistema. Semplicissima da utilizzare, è una piccola spesa che vale la pena fare (quante volte vi sarete chiesti a quanti km/h equivalgono date miglia/ora?)

MyFootball (1.59 €): se siete appassionati di calcio (ma anche se vi piace solo esserne informati) My Football è l’applicazione che fa per voi; vi offre accesso immediato a partite, classifiche, statistiche di moltissimi campionati nazionali (a livello mondiale), così come delle varie coppe. L’interfaccia è semplice da utilizzare, la disposizione è chiara. Peccato non faccia caching dei dati, cosa che comporta il doverli scaricare nuovamente ad ogni consultazione.

Stanza (gratuita): un’ottimo ebook reader che supporta diversi formati di lettura e che vi offre l’accesso ad un’immensa libreria online gratuita (quella di Lexcycle), oltre che alla possibilità di convertire nel formato proprietario di Stanza diversi altri formati. Supporta inoltre la sincronizzazione dei vostri libri con l’applicazione Desktop (disponibile sia per PC che per Mac). Se vi piace leggere in mobilità… Stanza è un must-have.

eBay Sempre (gratuita): applicazione ufficiale di eBay, vi permette di avere eBay sempre a portata di mano e di gestire le vostre aste senza problemi, vedendo le varie aste, facendo offerte, controllando gli oggetti che state vendendo o avete venduto ecc. L’interfaccia è semplice da utilizzare e vi permetterà di non dover perdere l’asta che state seguendo da settimane semplicemente perchè vi trovate fuori casa e lontani da un pc.

Labyrinth Lite (gratuita): un gioco fantastico (benchè questa sia la versione gratuita con 10 livelli, ne esiste una a pagamento con più di 500 livelli (Labyrinth, 5.49 €). Il gioco è semplice: dovrete far muovere la biglia all’interno di un labirinto, evitando di farla cadere nelle buche presenti sul percorso… tutto questo inclinando l’iPhone nelle varie direzioni. Gli effetti sonori sono fantastici e la sensazione di realismo è davvero molto forte. Se vi piace il genere, potete tranquillamente considerare l’acquisto della versione completa.

Termina qui questa piccola cavalcata sulle applicazioni che sono installate in questo momento sul mio iPhone, anche se ogni giorno ne vengono rilasciate di nuove (o aggiornate quelle esistenti). Se ne avete altre da suggerire, fatelo pure nei commenti (magari scrivendo solo il nome esatto SENZA link all’AppStore, per non incappare nella moderazione del commento).

  27 Responses to “Le mie applicazioni sull’iPhone”

  1. Ottima idea, quella di scrivere una mini recensione sulle applicazioni per iPhone che usiamo. Mi sa che te la copio 🙂

    E vedo comunque che abbiamo un discreto numero di App in comune: Twittelator Pro, Shoplist, Facebook, LinkedIn, eBay, Air Sharing, Around Me, Shazam, My Football, Stanza. Labyrinth, invece, io l’ho comprato perche’ vale dannatamente i 5 euro che costa 🙂

  2. secondo me si può benissimo usare tumble che è gratuita e anche shozu che a mio parere non è male.

  3. Io l’ho jailbreakkato (si lo so, é orribile questa italianizzazione) e devo dire che ci sono alcune app utili come gris (google reader sync), dtunes (player multimediale alternativo, con cui puoi scaricare video e musica), mxtube (download da youtube per chi ha l’ipod touch o non vuole consumare mb dalla flat internet), winterboard+temi (per personalizzare maggiormente la grafica), terminal (per fare alcune operazioni utili da smanettoni), nemussync (sync con gcalendar e il cal dell’ipod/phone), docs (visualizzare con un comodo file browser vari formati di documenti da ufficio o multimediali) e infine la liberazione da itunes grazie al collegamento ssh che ti consente di usare il tuo ipod con estrema facilità usando dtunes (limitato però) o entro breve il nuovo player che presto vedremo in cydia che é uguale al player di mamma mela. Il tutto é condito con una larga dose di gratuità che non fa mai male! :p
    A #2 a me shozu purtroppo non funziona bene, la tastiera spesso mi rimane sempre in primo piano.

  4. Azz ora faccio anche io una lista come la tua 😀

  5. […] sono dei post che mi fanno letteralmente imbufalire, come quello di Giovy che descrive (e non è il solo) i migliori programmi per iPhone. Naturalmente lui non ha alcuna […]

  6. Prenderei subito la livella..

  7. leggendo il post di Antonio Vergara segnalato dal trackback, non posso che dire “chi e’ causa del suo male pianga se’ stesso”

    Se uno non sa che l’assistenza ad iPhone viene fornita direttamente da Apple, e che Apple *risponde* alle richieste di assistenza, non si puo’ poi venire a lamentare se il commesso del negozio Tim (commesso??? negozio Tim???) gli racconta una stupidaggine e gli dice di tenersi il telefono rotto per oltre un mese.

  8. Ma esiste qualche applicazione “seria” per iPhone?
    Personalmente investirei meglio 600 euro (circa).
    🙂

    Luigi

  9. @Luigi: inutile flame, il tuo. Perche’ iPhone e’ oggettivamente il migliore terminale per chi fa un uso intenso di Internet mobile, perche’ offre un senso di “coerenza” che nessun altro smartphone, SOPRATTUTTO quelli basati su Windows Mobile, e’ in grado di offrire.
    Perche’ di App “serie” ce ne sono a bizzeffe, pur non raggiungendo i livelli dei Blackberry che, per uso business, sono ancora su un altro pianeta ed inarrivabili.

    Ma parliamo di Blackberry, eh. In ambito business, Nokia segna un bel “non pervenuto”, e Windows Mobile e’ ancora messo peggio di iPhone. Per cui mi chiedo: a che tipo di “serieta'” ti riferisci?

  10. Cristian non è un flame, è una mia considerazione.
    Posseggo un ottimo Nokia E51 comprato alla modica cifra di 190 euro, e credimi faccio le stesse cose, forse qualcosina in più, di un mio amico che possiede un iPhone.

    Sul fatto che iPhone sia il migliore terminale per l’internet mobile io ho i miei dubbi, messo accanto ad un HTC o ad un E-TEN non ha nulla da invidiare. Non è un dispositivo che si colloca bene nella fascia business, lo avuto per 3 giorni ho fatto fatica a poter scrivere e leggere una cinquantina di e-mail. Mi spieghi allora dove si colloca e perché una persona dovrebbe spendere 600 euro + contratti e amenità varie.

    Il design? Lì niente da eccepire.

    Luigi

  11. Non importa solo cosa fa, ma anche come lo fa. L’iPhone ha potenzialità immense. Il tuo E51 rimarrà invariato fino al resto dei suoi giorni, l’iPhone si arricchirà sempre più di funzioni e programmi.

  12. Ieri sera ho provato l’Iphone di un amico. Volevo segnalare 2 applicazioni itressanti, ma che non ricordo il nome. Lui le ha scaricate dalla Apple gratuitamente (se non ho capito male), uno simula le prime posizioni del manco di una chitarra ed è possibile suonarla impugnando l?iphone come una vera chitarra ed è possibile addirittura simulare la plettrata. Un’altro programma invece simula una tastiera elettrica…bhè anche i musicisti sono stati accontentati.
    Secondo me hai fatto un grande acquisto, la disponibilità di beni complementari renderannono questo gioiello tencnologico il disegno dominante.

    P.s Ho giocato a Labyrint, è davvero spassoso, sembra reale…impressionante 🙂

  13. Utilissime considerazioni!!

    Anch’io, perlomeno al momento, non volevo “toccare” (jailbreakato è… mamma mia) il mio iPhone e utilizzare sole le applicazioni di AppStore. Ho trovato consigli davvero utili. Rimane da sapere se esiste una qualche applicazione che, come quella citata da jak, sincronizzi gcalendar e il cal dell’iPhone.

    P.S. Vedo che Labyrinth non distrugge solo me..

  14. @Luigi: se per te il termine “utilizzo business” e’ legato solo alla lettura di qualche email beh, allora mi sa che abbiamo due concezioni di un terminale ad uso lavorativo e professionale unpo’ differenti, eh.

    Ribasdisco che imho i Nokia, fatta eccezione per il SOLO client Sametime per Symbian, in ambito business sono qualcosa di assolutamente indecente (push mail? Mai provato a ricevere posta DURANTE una comunicazione telefonica? E il push di contatti ed agende? Inesistente…) e che pure Windows Mobile e’ secoli indietro rispetto a RIM e ai suoi Blackberry.

    Per qanto riguarda l’internet mobile, spiacente i dubbi te li puoi pure far passare, visto che un qualsiasi Widows Mobile *scompare* di fianco ad un iPhone ed al suo browser HTML 4.0 compatibile, capace di replicare PERFETTAMENTE una pagina scritta con le piu’ moderne teconlogie. Cosi’ come la coerenza generale che il Sistema offre non e’ neppure paragonabile a Windows Mobile, in cui tutto sempbra cio’ che realmente e’: un programma separato dal precedente.

    Parlando di prezzo… dimmi, per favore… conosci davvero qualcuno cosi’ pirla da aver pagato un iPhone 600€ invece dei 499€ della versione sbloccata, che scendono a 199€ o meno se decidi di utilizzare un contratto?

  15. Cristian: http://www.tim.it/consumer/o69685/prodotto.do.
    Mettici una custodia e qualche programmino utile e indispensabile da acquistare su iPhone – App Store e siamo arrivati a € 600, forse anche di più.

    Luigi

  16. @Luigi: quello e’ il 16GB. Andiamo magari a prendere un Samsung F480 (110MB o poco piu’ di flash rom) e mettiamoci una bella MicroSD da 16GB (sempre che la supporti) e vedrai come schizziamo sopra i 650€, forse anche piu’.

    Dai, per favore… non offendere la mia intelligenza e smettilla di arrampicarti sugli specchi.

  17. Ce le ho tutte!!! Ho vinto qualche cosa? 😀

  18. […] deciso di iniziare a parlarvi del mio iPhone… prendendo spunto da Kiro di Malamorsicata e da Giovi’s Blog che mi hanno ispirato l’inizio di questa serie di Post in cui volevo illustrarvi le mie […]

  19. Ciao Giovy, grazie di avermi accontentato! Davvero un ottimo lavoro. Vorrei condividere con te un mio pensiero. L’iPhone è davvero uno strumento incredibile. Tecnologicamente avanti almeno un anno rispetto alla concorrenza. E nel settore tecnologico, un anno è un’eternità. Spesso si sente parlare dei veri o presunti difetti dell’iPhone. Io stesso, prima di prenderlo ho letto considerazioni di ogni tipo ed ora che ce l’ho non ne sono deluso, ma una cosa, solo una cosa mi lascia perplesso. La batteria.
    Con un utilizzo medio, la batteria ci porta tranquillamente a fine giornata e se ci scordiamo di ricaricarlo, non dobbiamo chiedere gli straordinari al nostro iPhone, per poter nuovamente arrivare a sera. Se invece si stressa l’iphone con navigazione, musica, chiamate o altro, si fa davvero fatica a riportarlo a casa carico. Il rischio è proprio quello di non averlo più quando ti serve il telefono per chiamare. Non conosco le performance di telefoni tecnologicamente simili all’iPhone, ma di sicuro gli altri danno la possibilità di avere una batetria supplementare. Te che dici? Ciao

  20. un povero neofita come può apprezzare i vostri commenti se nessuno gli spiega come caricare le applicazioni sull'iphone.Ho acquistato iDicto: è caricato su iTunes del PC e lì resta nonostante tutti i miei tentativi di "portarlo" sull'iphone.Mi potreste GENTILMENTE aiutare?.Grazie

  21. Verifica che quest'applicazione sia "spuntata" fra quelle disponibili nell'apposito tab "Applicazioni", e poi sincronizza l'iPhone.
    … o in alternativa installala via WiFi dall'AppStore direttamente sull'iPhone, non dovrai ripagarla, ovviamente.

    • chiedo umilmente scusa per la mia ignoranza ma dovresti, cortesemente, spiegarmi passo-passo la procedura per installare via WiFi dall'AppStore (che non so cosa sia e dove trovarlo).PS a 70 anni è duro stare ai tempi, ma con un po' di aiuto cerco di farcela.Grazie

      • Beh, funziona anche se non hai il WIFI, ci metterai solo più tempo.
        Nella prima schermata dell'iPhone hai l'applicazione "App Store". Cerca il programma tramite l'apposita funzione "Cerca", clicca sul pulsante "Installa" ed hai fatto.
        … e se non dovessi riuscirci… forse l'iPhone NON è il telefono adatto a te (e lo dico senza cattiveria o malizia, chiaramente).

        • scusa mi sono dimenticato di segnalare che il software del mio iphone è versione 1.1.4 e che nella barra applicazioni NON ha,a destra, la funzione "Applicazioni".Mi dicono di consultare il documento di supporto HT1414 per l'aggiornamento=ARABO per me.Scusa la mia insistenza.

          • Senza offesa, ma… ti sei comprato un iPhone, ma NON sai aggiornarlo, non sai installare le applicazioni e non riesci neanche a comprendere il manuale…
            … come pensi di poterlo usare, allora? La tecnologia NON è per tutti, e davvero… forse per te sarebbe più adatto un telefono diverso e più semplice…

  22. Ciao a tutti,

    Siamo una ditta informatica di Firenze. Vi scriviamo per informarVi che è stata approvata , e che è quindi disponibile su AppleStore, una nuova applicazione iPhone da noi sviluppata denominata “Facebook Friends Finder”.
    L’applicazione è totalmente gratuita e scaricabile sin da subito al seguente link: http://itunes.apple.com/us/app/facebook-friends-f

    Dal nome si intuiscono le peculiarità dell'applicazione.Effettuando il login con l’username e la password di facebook, permette infatti di geolocalizzare sulla mappa i propri amici di facebook (e non solo gli amici) collegati tramite la nostra applicazione in tutto il globo.

    Una delle funzionalità più interessanti dell'applicazione è quella di trovare l'ubicazione, all’interno di un raggio d’azione personalizzabile (fino a 100km), le persone collegate a facebook tramite la nostra applicazione, siano essi nostri amici di facebook ma anche persone che non fanno parte della nostra "lista di amici" ma che si sono collegate nelle nostre vicinanze. C'è quindi la possibilità di interagire anche con quest'ultimi attraverso messaggi e notifiche.
    Ovviamente l’utente si può avvalere della modalità “invisibile” che permette di non renderlo visibile e geolocalizzabile sulla mappa.

    Provatelo, è gratuito e scaricabile già da adesso, e diteci cosa ne pensate!

  23. io stavo cercando un'applicazione che mi permettesse di vedere una web tv su iPhone?
    è possibile che esista??
    sono spesso in giro per lavoro e non so mai cosa vedere…se avessi un'applicazione del genere sarebbe veramente utile!
    grazie a tutti!

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.