Mar 212008
 

In passato vi ho parlato diverse volte delle mie esperienze con e in Second Life, il metaverso creato dai Linden Labs che ormai è diventato (oltre che una seconda casa) un grosso punto di aggregazione e formazione colturale, grazie alle iniziative di unAcademy.

Tramite ZZUBB ho avuto modo di conoscere Francesco D’Orazio, la mente dietro quel progetto… e dietro il progetto che vi presento oggi.

myrl_logo.jpgMyrl, aperto ieri in beta privata, si presenta al pubblico come "una piattaforma collaborativa per avatar volta ad attivare l’interazione fra differenti mondi virtuali ed il web".

Che significa tutto ciò?
Semplice: Myrl è un sito web… ma NON è solo un sito web. E’ un social network dove gli avatar (o meglio: i "picchiatasti" che ci sono dietro gli avatar) di differenti mondi virtuali (al momento sono attivi Second Life e There, ma il programma è di espandersi ad altri metaversi quanto prima) possono incontrarsi e collaborare, presentando immagini, video, eventi (sia inworld che in real life)

Ma… andiamo con ordine… 😉

myrl_pin.jpgAppena registrati su Myrl (ieri sono stati distribuiti i primi 100 inviti) con il nome del proprio avatar, lo si "linka" al sito in modo da poterne vedere lo stato grazie ad un apposito oggetto da far indossare al vostro avatar (in questo caso è la spilletta che vedete nell’immagine a lato, ma presto saranno disponibili altri oggetti con la stessa funzione interattiva).

Una feature interessante di Myrl è quella di avere, per ogni avatar, un Karma; il "karma" è una sorta di punteggio che cresce con l’aumentare dell’attività all’interno della community e nel metaverso a cui si appartiene. Più il proprio karma è alto, più si riceveranno "myrls", che sono punti da utilizzare per votare attività su Myrl (interessante implementazione del social ranking già visto su ZZUBB…)

Potete aumentare il vostro karma con la presenza inworld (e già mi vedo le care amiche Velas Lunasea ed Eliver Delphin guadagnare tonnellate di karma in questo modo), presentando eventi/video/immmagini, facendo networking o venendo "votati". 

Appena registrati il proprio avatar è un "humanoid" (con karma basso), aumentando il proprio karma si diventa avatar, wizard, djinni e god… formando il metaverso secondo la vostra volontà… (ehi, è una cosa divertente, eh! Non iniziate a parlare di meritocrazia virtuale!) 😉
Trovate una spiegazione migliore della mia in un apposita pagina su Myrl.

La pagina principale di Myrl è quella che potete vedere qui sotto, una sorta di dashboard con le ultime attività del network (compresi gli ultimi avatar registrati… e proprio da qui ho scoperto ieri che si è registrato anche un certo Manfrys Pirandello) 😛

Clicca sulle immagini per ingrandirle

Myrl Home

L’interfaccia è davvero molto piacevole da utilizzare, chiara e con la giusta dose di interattività… segno del grosso lavoro di progettazione che è stato fatto (Myrl ha ricevuto angel funding per lo startup). Cliccando su My Area si accede alla propria area personale, che raggruppa tutto quello che succede intorno al proprio avatar e quello che è stato generato come contributo su Myrl.

Myrl MyArea 

Dalla propria area personale si possono gestire i propri contatti, vedere l’history delle proprie attività (e di quelle dei propria amici, fungendo da aggregatore dei contenuti da loro generati) e… scrivere il proprio blog "virtuale" (feature interessante per chi, come me, non ha un blog dedicato al proprio avatar).

Nella menu bar di secondo livello potete accedere facilmente a tutti gli UGC presenti in Myrl, votarli (utilizzando i Myrls ricevuti in relazione al proprio Karma) e fruirne… come ad esempio la pagina dei video che vedete qui sotto, e che raccoglie alcuni video a tema segnalati dagli utenti.

Myrl Videos

Giudizio di Giovy: Myrl è un’idea innovativa come concezione (nonostante esistano già social network dedicati, come KoinUp) sopratutto per quello che c’è "dietro" a livello di interazione inworld. Il progetto è giovane e suscettibile di miglioramenti (e del resto il team guidato da Francesco ci sta lavorando in maniera molto attiva… ieri hanno fixato un bug che gli ho segnalato in tempo reale…) ed in futuro si prevede l’espansione verso altri mondi virtuali come Entropia, Active Worlds, Kaneva, HipiHi and Vast Park (fra gli altri). I potenziali utenti di una piattaforma del genere sono tantissimi, a livello mondiale (e del resto Myrl non è targetizzata solo sull’utenza italiana); spero si riuscirà a costruire una bella comunità attiva ed intereattiva, sopratutto. I miei complimenti a Francesco ed un grosso in bocca al lupo!

  8 Responses to “Myrl, il social network dei metaversi”

  1. Manfrys Pirandello presente 😉
    … solo che sono in quel di Foggia e farò qualche prova appena tornato a casa.
    Ciao!

  2. […] Il logo di Myrl, Il social network dei metaversi (cit. da Giovanni Barbieri) […]

  3. Interessante myrl! Bisogna comunque dire che arriva molto dopo Koinup
    http://www.koinup.com
    Anch’esso un prodotto tutto italiano….

    di Myrl mi piace l’idea del lifelog, il monitoraggio dello status del tuo avatar…

    cosa ne pensi?

  4. @ mforiero: beh, ho citato KoinUp nel mio post proprio come precursore…
    … e cmq Myrl NON è un progetto italiano ma inglese… 😉
    … e si, ovviamente mi piace l’idea del monitoraggio dello stato dell’avatar… ma… l’hai letto il mio post? No perchè tutte queste cose le ho scritte, eh… 😛

  5. certo avevo letto il post! soltanto che volevo suscitare un po’ di dibattito sull’argomento….
    😀

    e ci sono riuscito……..come dici tu:
    interessanti entrambi i progetti: Koinup e Myrl

    complementari per certi versi…..

  6. […] Il progetto di Francesco D’Orazio (una presentazione via Minibar qui) sfrutta anche la forma del social ranking, grazie ad un meccanismo che lega la proattività e la notorietà nel social network e nel proprio metaverso di appartenenza ad una crescita del proprio karma; l’acquisizione corrispondente di punti Myrl può essere rigiocata in chiave relazionale nei meccanismi di networking – un resoconto dettagliato sul funzionamento lo si può leggere da Giovy. […]

  7. Giovanni, piacere di conoscerti e grazie del tuo invito. Io sono un po’ un turista nel metaverso – e quindi forse non esattamente il tipo di persona, o di avatar, che hai in mente – ma proverò ugualmente Myrl quanto prima. Buone cose.

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)