Nov 092007
 

facebook_logo Un po’ di tempo fa scrissi un post sul "mio FaceBook", e di come fossi rimasto folgorato dopo averlo "riscoperto".
Ieri mi sono trovato a commentare un interessante post di Gaspar sulla sua decisione di abbandonare Facebook perchè non d’accordo con gli ultimi sviluppi sulla pubblicità in questo social network.

Approfitto anche di questo post per rispondere a Zeno che mi chiedeva nei commenti a quel post se Facebook fosse il "social network definito". La mia risposta è: "SI, Facebook per me è il social network definitivo", e con questo post vi spiego sia perchè ritengo ciò sia come muoversi "produttivamente" in Facebook (indicato più avanti solo come FB) ed utilizzarlo a proprio vantaggio senza perdersi nel mare magnum di applicazioni presenti.

Perchè Facebook è IL social network definitivo
La risposta può essere contemporaneamente semplice e complessa.
Su FB ci mettete la faccia, intesa come "nome e cognome"; ci sono anche persone che appaiono con un nick, ma sono un’esigua minoranza. Questo fa si che dietro ogni profilo di Facebook sappiate esattamente chi c’è e come raggiungere tale persona. In un profilo trovate indicato (parlo genericamente) se la persona in questione ha un blog, il suo indirizzo di e-mail (sotto forma di immagine, NON utilizzabile da spam-bot ed impossibile da utilizzare con un copia&incolla), i suoi IM, dove lavora ed eventualmente dove vive. Quanto siano preziosi questi dati, per un social networker, è facilmente immaginabile.
Se volete, in FB potete indicare le vostre attività e i vostri interessi (che musica ascoltate, i video che vedete, i libri che leggete o le cose che vi piacciono), utilizzandoli come base per scoprire persone con interessi simili.
In FB potete installare "applicazioni" che ne espandono di molto le potenzialità, e vi permettono di farne l’aggregatore della vostra vita digitale; potete usare Facebook per Twitter, Jaiku, Pownce, Dopplr, Anobii ed ogni altro social network esistente. La settimana scorsa c’è stato il "boom" di FriendFeed fra i miei contatti… beh, è nata immediatamente un’applicazione per FB che utilizza FriendFeed per mostrare le proprio mini-feed gli aggiornamenti provenienti da questo servizio.
Facebook vi avvisa ogni giorni dei compleanni dei vostri amici; può sembrare una cazzata, ma in ambito amicale fare gli auguri è un piccolo segno d’attenzione, mentre in ambito lavorativo è "utile" (a buon intenditor…)
In FB potete iscrivervi a dei gruppi (ce ne sono per tutti i gusti) e crearne di vostri, aggregando velocemente tante persone; a titolo di esempio, il gruppo "BarCamp Italia" che ho creato conta attualmente 173 membri, che posso raggiungere in un secondo utilizzando la funzione di messaggistica integrata in Facebook.
Una feature eccezionale è la possibilità di creare eventi; l’ho usata personalmente per l’organizzazione della Cena Lunga di mercoledì prossimo ed è semplicemente fantastica. Potete decidere se creare un evento pubblico, ad inviti o chiuso; le persone invitate (o i partecipanti iscritti) possono darvi conferma semplicemente mettendo una spunta, e voi avete un backend per gestire i partecipanti e contattarli in gruppo, distinguendoli fra partecipanti, non partecipanti o "in forse". Se dovesse iscriversi qualche persona a voi sgradita, potete rimuoverla o addirittura bloccarla, impedendole di iscriversi nuovamente.
Nessun social network offre le stesse feature di Facebook.

Come utilizzare Facebook in maniera ludica
E’ semplice: create un bel profilo allettante, indicando TUTTO quello che vi riguarda ivi comprese quanti orgasmi avete in 10 minuti; iniziate a stringere friendship con gli amici che già avete in altri social network e subito dopo con tutti quelli che hanno interessi simili, iniziate a mandare "poke", gift, vampires, zombies ed ogni genere di spam-applicazion esistente su Facebook. In poco tempo avrete un profilo inguardabile, molto simile ai peggiori MySpace, e vi troverete ad aver a che fare sempre con le stesse persone. Vantaggio di tutto ciò? Nessuno, IMHO. Divertimento? Mah… forse… ma se voglio divertirmi, vado al cinema o in un locale con dei veri amici… ;)

Come utilizzare Facebook in maniera produttiva
E’ sicuramente più "difficile" perchè richiede un maggior controllo, ma alla fine vi permetterà di usare Facebook davvero come "IL social network definitivo".

  1. create un profilo essenziale: metteteci i dati strettamente necessari e/o utili (e se ci tenete alla privacy, restringete o omettete indirizzo di casa e numeri di telefono). Evitate di mettere interessi o hobby (prima o poi verrete "profilati" e usati come bersaglio per pubblicità contestuale), così terrete lontane le persone che cercano interessi simili
  2. installate SOLO applicazioni essenziali: questo penso sia uno dei punti di maggior importanza; appena il vostro contatto inizia a diffondersi, verrete inondati di inviti a provare le applicazioni più disparate. Ignorateli senza pietà, chi ve li ha mandati non se la prenderà (anche perchè non saprà mai se l’avete ignorato… ed in fondo se ne fregherà senza problemi). Io vi consiglio di installare un’applicazione che mostri i social network a cui siete iscritti, un feed reader che mostri i post del vostro blog
  3. aggiungete amici in maniera intelligente: anche questo punto è fondamentale; evitate di aggiungere amici a caso, ma fatelo pensando al perchè lo state facendo. Se aggiungere una persona che si conosce realmente è semplice, non dovrebbe esserlo altrettanto aggiungere un perfetto sconosciuto. Personalmente aggiungo solo persone che conosco o realmente o virtualmente (perchè magari ne leggo il blog, o li seguo su Twitter) o persone che fanno parte insieme a me di qualche gruppo. Più raramente aggiungo sconosciuti, ma lo faccio solo se il loro profilo è "interessante" (e per "interessante" non intendo pieno di schifezze, ovviamente) e se penso di poterne aver modo in futuro (contatto professionale). Date anche un’occhiata agli amici dei vostri amici, potreste trovare persone che conoscete e vorreste aggiungere ma di cui ignoravate la presenza su Facebook. Se usate LinkedIn, rafforzate il vostro social network professionale aggiungendo i contatti che avete su Facebook
  4. iscrivetevi a pochi gruppi interessanti: è perfettamente inutile iscriversi a centinaia di gruppi, dal momento che non li seguirete mai. Allo stesso modo, rifiutate inviti ad iscrivervi a gruppi "improbabili", come quello che propaganda una presunta "chiusura di Facebook se non si raggiunge un numero x di membri " o come quello del milione di persone che odiano Bush… io pure lo odio, ma.. chissenefrega di far parte di un gruppo del genere! I gruppi vi permettono di discutere ed interagire, e possono diventare un ottimo strumento di aggregazione.
  5. rispondete sempre agli inviti per eventi: se ricevete un invito ad un evento, fate in modo di rispondere in ogni caso. Chi lo organizza potrà contare su dati di partecipazione sempre aggiornati e precisi
  6. controllate giornalmente la vostra "home": la vostra home è l’aggregatore della vostra vita in Facebook, e vi mostra quello che sta succedendo intorno a voi; nuovi post, nuovi amici, eventi, gruppi, applicazioni… tutto confluisce nella vostra home. Se non avete una startpage particolare nel vostro browser, usate la vostra home come startpage. Guardarla qualche volta al giorno è sufficiente, restarci tutto il giorno premendo F5 ogni 10 minuti è assolutamente inutile.

Quelli sopra sono solo dei semplici consigli dettati dalla mia esperienza (relativamente breve) con Facebook, ma che mi ha permesso di conoscere virtualmente tante (davvero TANTE) persone e di riuscire a vederne molte di queste alla cena di mercoledì (che infatti NON vedrà partecipare solo blogger, ma anche CEO di diverse società, giornalisti, esperti di marketing ecc). Inutile dirvi che se non avessi usato anche Facebook per organizzare tale evento, adesso forse non avrei la possibilità di fare una cena di questo tipo con 80 persone, che sono sicuro permetterà a me ed ai partecipanti di "espandere ulteriormente" il loro network personale e professionale, con persone conosciute de visu e non solo dietro ad uno schermo.. ;)

  54 Responses to “Facebook, consigli per l’uso (produttivo)”

  1. grazie per i consigli!!

  2. consigliate facebook per un articolista paid to write che vuole dare visibiltà a ciò che scrive? se sì, come?

  3. Salve, sono utente facebook dove ho la mia pagina personale e anche una pagina argomento (si chiama "simboli").
    Vorrei sapere perchè quando posto sulla pagina simboli a volte i post escono con il mio nome e la mia faccia, altre volte escono con l'immagine che ho assegnato alla pagina simboli e con la dicitura "SIMBOLI".
    Non ho capito da cosa dipende. Potete darmi un consiglio? Grazie

  4. nn so cm si fa a confermare l’e-mail……..vi prego aiutatemi!!!!!!!!!!!!!

 Leave a Reply

(required)

(required)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>