Mar 062007
 

Stamattina metterò da parte il Web 2.0 e le nuove applicazioni per parlare di una cosa che ultimamente mi sta dando un po’ "fastidio" e sopratutto che, da utente, non riesco a giustificare: il fornire feed "incompleti" del proprio blog.

Partiamo dal principio.
La maggior parte delle piattaforme per blog (e moltissimi siti web, fortunatamente), oltre alle pagine visualizzabili via browser, forniscono anche un feed RSS leggibile da appositi software stand-alone o da feed reader online.
Qual’è la differenza fra un flusso RSS ed una pagina web? Semplice: il flusso RSS sono "dati puri", privi di orpelli grafici e pensati per essere facilmente "scaricabili" e leggibili; un feed RSS è pulito dal rumore di fondo (ovvero: leggo SOLO i post e non devo scaricarmi tutta la pagina, magari piena di grafica, per avere l’informazione che mi serve).

WordPress (nello specifico, ma penso valga per tutte le piattaforme) permette a chi gestisce il blog di decidere se fornire un feed RSS "completo" (contenente TUTTO il testo dell’articolo) o un "riassunto" (contenente solo le righe iniziali); FeedBurner, allo stesso modo, permette di offrire in output solo un estratto del proprio feed (che magari arriva completo dalla piattaforma).

Perchè si usano i feed RSS? Per aggregare in un posto "unico" (il feed reader) informazioni provenienti da diverse fonti, ma ANCHE (e sopratutto, almeno per quanto mi riguarda) per velocizzare sia il download che la lettura; quando si trattano centinaia (diverse centinaia) di fonti è impensabile andarle a visitare tutte, sito per sito.
Ma… qui sorge il problema: alcuni preferiscono (per ragioni a me ignote, e che vorrei tanto mi fossero spiegate nei commenti, se possibile) offrire solo un estratto dei propri post via feed, rimandando alla versione "web" per il testo completo.
Se io leggo il tuo feed è perchè ti ritengo una fonte valida e/o interessante e mi piacerebbe seguirti con costanza.
Se tu (che pubblichi un feed incompleto) mi OBBLIGHI a visitare il tuo sito per avere il resto dell’informazione che pubblichi, mi obblighi a PERDERE TEMPO scaricando nuovamente la parte di testo che ho letto come estratto, più tutto il resto della pagina (grafica compresa) che potrei non avere interesse a vedere.

Quello che ti chiedo, caro blogger che pubblichi il feed incompleto è: perchè lo fai???

Vuoi che io veda il tuo superfighissimo layout creato da un grafico ultrapagato? Bene… scrivi un post dove lo presenti, e verrò a vederlo con piacere!
Vuoi che io veda i tuoi AdSense e ci clicchi sopra? Ok, basta saperlo (ed in questo caso non avrei alcun problema ad eliminarti dal mio feedreader in tempo zero).
Vuoi che io venga sul tuo blog per forza, in modo da sentirmi invogliato a commentare, perchè magari vedere 100 commenti per ogni post ti esalta? Sbagli, perchè io verrei a commentare (se ne sentissi il bisogno) anche leggendo il tuo post completo nel feed!
Vuoi che io perda tempo, in modo da leggere meno blog ogni giorno e sentirti "un privilegiato" per rientrare fra questi? Beh… potrei anche scegliere di privilegiare qualcun’altro, altrettanto valido, che mi fa leggere tutti i suoi contenuti in maniera completa.

Se non rientri in questi casi, caro blogger che pubblichi il feed incompleto, mi piacerebbe che motivassi la tua scelta, perchè non la capisco proprio!

Attualmente NON farò la pulizia etnica che ha messo in atto Carlo (di cui però condivido ed appoggio in toto il pensiero) ma in futuro… who knows?
Il tempo è una risorsa preziosa… per piacere… non farmelo perdere e pubblica il feed completo dei tuoi post (anche mettendoci la pubblicità, se vuoi). Grazie.

Powered By Dragon NaturallySpeakingQuesto post è stato composto grazie all’utilizzo di Dragon NaturallySpeaking 9.

  58 Responses to “Feed RSS dei blog: diamoli “completi”!”

  1. […] Voi avete altre visioni? Non mi interessa a che merito … se a favore dei Feed RSS completi … o incompleti … Fonti: Feed RSS dei blog: diamoli “completi”! […]

  2. […] la vexata quaestio dei feed integrali. Personalmente, sono neutrale. Non mi infastidisce per niente sottoscrivere un feed parziale, nè […]

  3. […] nel titolo come prime parole le parole chiave che interessano (es. “Feed RSS dei blog, diamoli completi” è meglio di “Diamo completi i feed RSS dei […]

  4. Vedo che sei stato sommerso da commenti e magari del mio non te ne po' fregà di mano, ma tenterò ugualmente di darti qualche risposta. Noi foodblogger siamo state costrette a mettere in atto qualche piccolo stratagemma per impedire che taluni finti portali e aggregatori, si succhiassero i nostri post in toto per sbatterli nei loro siti, moltiplica quest'operazione per mille ogni giorno, Mille portali vuoti che si riempiono solo di contenuti altrui, tanto per essere chiara.. Ovviamente non era (ed è) un'operazione meritoria tesa alla divulgazione nella rete del ciambellone di zà Carmela, macchè! Lo facevano (e fanno) per denaro, riempiendo i nostri post di pubblicità, ma non è finita, perchè quasi sempre capita che in google la famosa ricetta del ciambellone, se ricercata, da come risultato "quei" siti, anziché l'originale. Come sai se ci sono i duplicati i feed s'incasinano.
    Un altro buonissimo motivo per troncare il feed è la sottoscrizione via email, a quel punto funzionerebbe più o meno così: 1) tu scrivi il post, 2) le ennemila persone sottoscrittrici se lo ritrovano in mail, 3) comincia un andirivieni stancante ed inutile di mail commentatrici, 4) ti rompi le scatole di rispondere, 5) ti chiedi perchè mai hai fatto un blog anzichè una comoda mailnlist.

  5. Grazie mille post utile e chiaro

  6. Quando accedo al mio google reader, è per me un momento di relax, come leggere un giornale. Non sopporto il dover andare di sito in sito, e magari sorbirmi layout e grafiche alle quali non sono interessato. Solitamente, eccetto rari casi, elimino i feed incompleti.

  7. […] nel titolo come prime parole le parole chiave che interessano (es. “Feed RSS dei blog, diamoli completi” è meglio di “Diamo completi i feed RSS dei […]

 Leave a Reply

(required)

(required)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>