Apr 042008
 

Poco fa ho scritto il mio ultimo messaggio nella mailing list interna… e "rassegnato le dimissioni" come editor di BlogBabel.
Dalla chiusura di BlogBabel ho letto tutto quello che è stato scritto sulla vicenda… ho letto le tante idiozie che persone poco informate hanno scritto ed ho letto anche le tante cose giuste che sono state dette.

Probabilmente per una cosa del genere (l’abbandono di BlogBabel come editor) non era necessario scrivere un post, ma DEVO farlo perchè lo devo a chi mi legge e mi conosce come persona prima e come blogger poi. Parlando della chiusura di BB, ho detto che capivo in pieno il motivo che ha spinto Ludo a chiudere tutto… ed è vero. Era esasperato… e non ce l’ha fatta più. Nessuna chiusura pubblicitaria, nessuna ripicca. NON ho apprezzato il tono che ha usato (e gliel’ho detto), NON ho apprezzato il messaggio che ha lanciato (e gliel’ho detto) e mi è dispiaciuto davvero per Francesco e Paul (e l’ho detto ad entrambi).

Da allora ho evitato di parlare ancora di BlogBabel per non gettare benzina sul fuoco, ben conscio che qualunque cosa avessi detto come "blogger" sarebbe diventata automaticamente una cosa detta come "editor". Purtroppo altri non hanno fatto la stessa cosa ed hanno "parlato a nome di BlogBabel" dal proprio blog, fregandosene del fatto che in BlogBabel c’erano persone che la pensavano diversamente.

IO la penso diversamente. L’ho detto da Matteo ed ora lo dico pubblicamente sul mio blog. NON sono d’accordo su come sono andate e stanno andando le cose in BlogBabel. E mi dispiace davvero, perchè grazie a BlogBabel ho conosciuto un mostro di bravura tecnica come Ludo (è uno dei programmatori più bravi che conosca), ho conosciuto Fabio, Enrica, Alessandro, Stefano, Matteo e Jan, ho condiviso idee, tempo e migliaia di approvazioni oltre che con loro anche con persone che conoscevo già come Andrea, Fullo e Marco. Purtroppo le cose cambiano e "quando una persona, sul suo blog, scrive tre post deliranti di seguito, nell’arco di tre giorni" (cit.) forse è il caso di prenderne davvero le distanze, ringraziare per quello che è stato, salutare tutti ed andar via.

Detto questo… invito tutti quelli che mi conoscono come editor di BlogBabel a NON rivolgersi più a me per questioni inerenti BlogBabel (ovviamente), ad evitare polemiche perchè ne sono state già fatte tante ed a sperare con me che le cose migliorino e che BlogBabel possa riaprire SENZA la classifica e solo come l’ottimo servizio di meme-tracker e ricerca che è sempre stato.

  11 Responses to “Addio, BlogBabel”

  1. Non entro nel merito; un paio di volte ho avuto bisogno di un editor di BB e casualmente entrambe le volte “dall’altra parte” c’eri tu; ti ringrazio, e credo di farlo a nome di tutti quelli che hanno beneficiato del tuo aiuto, per quello che hai fatto, per la competenza e la velocità con cui l’hai fatto 🙂

  2. quando dicevo che il silenzio COMUNICA pensavo anche a te
    chi ti conosce aveva già capito
    chi ti conosce ti ringrazia per tutto quello che per BB hai fatto, ma soprattutto per la tua disponibilità in generale, non perchè editor ma perchè amico, e immagino non esser stata l’unica che ha potuto sperimentare questa tua disponibilità.
    Ho già detto altrove in modo più o meno ironico quello che penso della chiusura di BB. Non mi ripeto.
    Grazie per tutto. E tranquillo capiamo benissimo. Avevamo già capito come la pensavi tu.

  3. Però è vero, pure a me m’hai risposto tu!
    😉

  4. Apprezzo la discrezione e la dignità. Bravo

  5. Sono felice di questo tuo post. Non tanto per le sorti di BB (che mi auguro rinasca…) ma perché è bello vedere che anche qualcuno “dall’altro lato della barricata” abbia ammesso certi errori. Per come era stata comunicata fin ora, sembrava che la colpa di questa situazione, fosse totalmente della “blogosfera” (chi è poi, mi chiedo…).
    Un vecchio saggio una volta disse che la colpa sta sempre nel mezzo.
    Ciao,
    Emanuele

  6. Condivido davvero tutto… E mi fa piacere leggere certe cose. 😀

  7. Mi delurko. Che grandissima rottura di scatole sta storia di Blogbabel che va avanti ovunque da giorni. Da semplice lettore (non-blogger) la trovo irrilevante. Il fatto che quel servizio sia stato spento non mi tange nemmeno di striscio, e la cosa mi fa sospettare che quel servizio il realtà fosse utile *solo* a chi ha un blog. Ti dirò, hai fatto bene a dimetterti, perché fare l’editor distrae dallo scrivere contenuti interessanti e porta solo a sprecare tempo a specchiarsi nella classifica, scrivere post provocatori e ingegnarsi per rimediare più link possibili. O almeno questa è la mia modesta impressione da lettore, maturata guardando certi blog.

  8. Hasta manana, compañero. 🙂

    *inchino*

  9. Almeno qualcuno sano c’è. Grazie.

  10. Ho apprezzato la tua chiarezza e la tua estrema sincerità. Licenziarsi in maniera molto distinta .
    Ricordo anche la tua estrema disponibilità negli interventi tecnici e nelle richieste di aiuto.
    Almeno per quanto mi riguarda.
    Ciao Giò.

  11. Mi dicono dalla regia che mollare non è mai la soluzione migliore.
    Rimanere e fare “opposizione” da dentro può risultare più profiquo.

    Ad ogni modo mi rendo conto che quando qualcosa la si fa gratis, è pur giusto potersi congedare a zero spese.

    BB è diventato grande ed importante anche per il contributo tuo e degli editor che non la pensavano come te. Insomma, da esterno alla vicenda, capisco la pressione generata dai fatti, ma non tutto il male è venuto per nuocere.
    Magar ripensaci… Te lo chiede un utente che è sempre stato soddisfatto anche del tuo personale lavoro.

    Saludos!

Leave a Reply to Nemo Cancel reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.