Jul 172007
 

Oggi il Nokia N95 che mi è stato gentilmente inviato in test prenderà la strada del ritorno, in attesa di finire delle mani di un altro smanettone che potrà tormentarvi nelle prossime settimane con i suoi post al riguardo… :D
Ultimo capitolo della "saga" sul Nokia N95 (partita con l’unboxing e proseguita con quella sull’hardware dell’N95) è quello in cui vi parlerò proprio del software dell’N95; per "software" intendo sia il sistema operativo vero e proprio che il software installato. Non ho intenzione di raccontarvi TUTTE le applicazioni esistenti (anche perchè moltissime di queste sono già presenti su altri telefoni della stessa famiglia) ma fermerò la mia attenzione su quelle che potrebbero essere più interessanti/utili. :)

Sistema operativo: il sistema operativo del Nokia N95 è Symbian serie 60, Terza Edizione. Non è una novità assoluta rispetto ad altri cellulari Nokia, che pure sono equipaggiati con questo sistema operativo, ma il Nokia N95 è stato il primo cellulare equipaggiato con la “SP1” di questo OS.
Rispetto al mio cellulare (un Nokia E60, equipaggiato con la versione “originale” di Symbian OS Third Edition), ho notato una maggior velocità “operativa”; i menù si aprono un po’ più velocemente, il telefono sembra più pronto nel rispondere ai comandi ma presenta ancora quella lentezza tipica a cui sono abituati gli utenti di questo sistema. La disposizione delle icone può essere personalizzata, e di default è visualizzata per interno sul display sotto forma di griglia. Per diminuire il numero di icone, sono state riorganizzate alcune voci (prima presenti nella root del menù) e sono state spostate come sottovoci. E’ sempre necessario un certo periodo di adattamento (anche avendo un telefono molto simile) per abituarsi a trovare le voci che si cercano.

Riconoscimento vocale: il riconoscimento vocale dell’N95 non è cambiato rispetto ad altri cellulari con la stessa versione di software, e permette il riconoscimento vocale senza addestramento di tutti i numeri della rubrica (un singolo numero a chiamata vocale per ogni nominativo presente in rubrica). Il riconoscimento è veloce e funziona (quasi) in modo infallibile, basta aver cura di pronunciare chiaramente il nome che si vuole chiamare.

Office
: gli applicativi per la gestione dei file di Office presenti nelle versioni precedenti sono stati sostituiti da versioni “potenziate”, che prima era disponibile come download opzionale (ma sempre gratuito).
Personalmente, nonostante l’N95 possa essere utile anche coma smartphone, non ho mai avuto modo di utilizzarlo per aprire file di office (né mai penserei di utilizzare questi software in versione mobile, dato che inserire grosse quantità di dati con la tastiera di un cellulare è un esperienza frustrante (questo non vale per i telefoni come il Nokia E90, che è un mondo a parte).

Mappe: il software “Mappe” presente nel Nokia N95 non è altro che la versione bundled di Smart2Go, con il supporto per il ricevitore GPS interno. Purtroppo lo svantaggio di questo software è che viene distribuito senza mappe, e quindi cerca di scaricarle utilizzando una connessione disponibile al momento (cosa improponibile se non si ha una connessione WIFI o HSDPA con tariffa flat). In alternativa è possibile scaricare dal sito di Nokia il Nokia Map Loader, che provvedere a scaricare le mappe dal proprio PC direttamente sulla memory card).
Il funzionamento di questo software (dopo che il ricevitore è riuscito a fare il fix) è buono ma… NON c’è navigazione vocale door-to-door, disponibile solo opzionalmente e dietro pagamento di un abbonamento.

Cataloghi: per scaricare software aggiuntivo (gratuito o a pagamento), così come nuovi temi, wallpaper e suonerie si può utilizzare l’applicazione Cataloghi, che funge da gateway sia verso i servizi resi disponibili da Nokia che verso quelli di terze parti (come Handango).
Sono disponibili applicativi di produttività personale, office, giochi, antivirus… insomma, ce n’è per tutti i gusti. :P

VoIP: il Nokia N95 dispone (come altri telefoni della stessa famiglia) di un client VoIP SIP integrato, con il quale è possibile chiamare in VoIP attraverso appositivi provider a costi decisamente convenienti (verso telefoni fissi, sia italiani che europei). Ovviamente il telefono va configurato a tal scopo, ma normalmente sono gli stessi provider a fornire le istruzioni dettagliate per la configurazione (vedi Sipgate). La qualità delle chiamate in VoIP over WIFI è molto buona, rendendo la chiamata difficilmente distinguibile da una chiamata tradizionale (eccezion fatta per il numero di telefono che appare al ricevente, che non è quello a cui sono abituati di solito e che vi costringerà a rispondere alla solita domanda: “Ma da dove mi stai chiamando?” :P

RealPlayer: questa è la versione mobile del noto lettore multimediale. Vi permette di aprire e leggere diversi formati sia audio che video, così come di fruire dei contenuti in streaming presenti nel centro video. Inoltre, è essenziale per visualizzare i video di YouTube Mobile (che non sfrutta invece alcun player  Flash adattato ai cellulari). Peccato che non permetta di salvare i video scaricati da YouTube Mobile ma solo un collegamento agli stessi.

Lifeblog: quest’applicazione (non è una novità del Nokia N95, Lifeblog era disponibile già dai primi cameraphone Nokia) è stata creata per venire incontro a quanti volessero aggiornare il proprio blog (o pubblicare contenuti) in mobilità. Sfruttando sia un applicazione mobile che una desktop (da installare sul proprio computer, volendo usufruire delle stesse feature) con Lifeblog avrete la possibilità di pubblicare foto, video e testi senza dover passare per un computer, sfruttando una connessione al web disponibile in quel momento.

Podcasting (opzionale):
con Podcasting diamo un’occhiata a due applicazioni non installate di default ma disponibili gratuitamente per il download direttamente dal telefono. Come le omonime applicazioni installabili su desktop, da Nokia Podcasting potrete sottoscrivere i vostri podcast preferiti (sfogliando un’apposita directory, abbastanza nutrita e con diversi podcast in italiano) e scaricarli sul vostro N95 (vi conviene utilizzare, a tale scopo, una memoria esterna).
Il Nokia N95 diventa quindi MEGLIO di un iPod, non essendo necessaria una connessionie al pc per scaricare i propri podcast ma usufruendo semplicemente di una connessione veloce (UMTS o WIFI). Da Nokia Podcasting, inoltre, è possibile sottoscrivere anche diversi video-podcast.

Nokia Sports Tracker (opzionale): anche ques’applicazione è opzionale (ed in beta) e proviene come la precedente dai Nokia Labs: con Nokia Sports Tracker avrete la possibilità di effettuare una serie di attività sportive come corsa, ciclismo ecc. Sfruttando il GPS integrato nel Nokia N95, Sports Tracker permette di calcolare distanze, tempi, cicli e percorsi. Se siete appassionati di running, potrebbe rivelarsi molto utile… :)

Termina qui questa piccola carrellata sul Nokia N95; ringrazio ancora Zeno e Digital PR per avermi coinvolto in questo progetto… e torno al mio Nokia E60 (che amo). :) 

Jun 192007
 

Secondo post sul Nokia N95 che mi è stato gentilmente inviato in prova (il primo riguardava l’unboxing); questa volta darò uno sguardo approfondito all’hardware di questo telefono multimediale.

Profilo inferiore Profilo laterale sinistro Vista superiore Profilo laterale destro
Il restro del telefono, con la fotocamera in evidenza Nokia N95 con slide aperto    

Scocca: di colore beige ed in plastica "ruvida" nella parte posteriore (è una sensazione difficile da spiegare, non è come la normale plastica liscia dei cellulari) che permette un’ottima presa senza aver timore che il cellulare scivoli inavvertitamente dalle mani (magari sudate); la parte anteriore è grigia metallizzata. La sensazione che offre a telefono chiuso è di una buona solidità e non si avvertono scricchiolii strani dovuti ad un montaggio approssimativo o cattiva qualità delle plastiche. La rifinitura è molto buona, senza dubbio.

Dimensioni e peso: dal Nokia N95 ci si aspetterebbe forse dimensioni e peso maggiori, considerate tutte le funzioni (ed i diversi dispositivi) che racchiude in un unico device. I 120g di peso quasi non si avvertono, e lo si può agevolmente riporre nel taschino di una camicia o dei jeans (NON nel taschino posteriore, se ci tenete a non fare danni).

Display: il diplay da 2.6" con qualità QVGA (240 x 320 px) a 16 milioni di colori è davvero di ottima qualità; le immagini ed i video vengono mostrate con ottimi colori ed è davvero un piacere per gli occhi. Le dimensioni generose permettono la visualizzazione di filmati anche abbastanza lunghi senza risentire affaticamenti alla vista (beh, non pensate di vederci "Il Signore degli Anelli", eh!)

Slide: il Nokia N95 dispone di uno slide capace di scorrere sia verso l’alto che verso il basso. Facendolo scorrere verso il basso si scoprono i controlli del lettore multimediale, mantre facendolo scorrere verso l’alto si scopre la tastiera numerica; l’apertura è a scatto e sembra in grado di reggere un uso normale senza problemi ma… personalmente ho sempre un po’ di "paura" quando lo apro, e cerco di accompagnare l’apertura per evitare scatti troppo bruschi. Sullo slide  sono inoltre presenti i tasti di chiamata, i tasti menù e Media Center ed i tasti funzione. Aprire e chiudere lo slide attiva o disattiva automaticamente il blocco della tastiera, e non ha influenza sulle chiamate in corso.

Tastiera: la tastiera è di dimensioni compatte ma perfettamente utilizzabile, e normalmente è nascosta dallo slide. I tasti sono in rilievo, di dimensioni e forma standard e non dovrebbe presentare problemi anche a chi ha dita "grosse".

Audio: l’audio dell’N95 è ottimo, anche a basso volume; considerate che normalmente lo tengo a meno della metà ed è più che sufficiente.

Altoparlanti: l’N95 è dotato di due altoparlanti "stereo", posizionati ai lati del telefono. Se li utilizzate per chiamare in vivavoce, potete tenerlo al volume minimo (a meno che non abbiate necessità di parlare attraverso uno stadio) :D
Per la riproduzione della musica, sono fantastici! Il suono è chiaro, pulito e con una buona resa sonora (oh, considerate che stiamo parlando di due altoparlanti di un cellulare). Il volume che sono capaci di generare è di tutto rispetto.

Fotocamera: il Nokia N95 è dotato di due fotocamere, una anteriore ed una posteriore. Quella anteriore è di qualità VGA (640×480) ed è utile per effettuare videochiamate o foto/video di bassa qualità. La fotocamera posteriore, invece, ha una risoluzione di 5 MPixel ed è davvero di una qualità eccezionale. L’ottica è Carl Zeiss, mentre l’obiettivo è Vario/Tessar. Con la fotocamera posteriore, inoltre, è possibile registrare video in qualità DVD a 30 frame al secondo. La fotocamera è autofocus ma è possibile "forzare" la messa a fuoco tenendo premuto a metà il pulsante di scatto, come in moltissime fotocamere digitali. Sono disponibili numerose modalità di scatto preimpostate, ed è possibile aumentare la sensibilità ISO per affrontare situazioni di luce scarsa. E’ una "vera" fotocamera, quindi… non un accrocchio da cellulare.

Connessioni: questo cellulare dispone di svariate modalità di connessione al "mondo esterno", ovvero: USB, Infrarossi, Bluetooth, WI-FI. Inclusa nella confezione c’è il cavo USB con relativo cd contenente driver e software Nokia PC Suite.

Batteria: una delle "note dolenti" del Nokia N95; la batteria ha una durata "media" se si usa il cellulare come un normale telefono, per effettuare chiamate ed inviare SMS. Se si attiva il Bluetooth (o peggio ancora il WI-FI) e si utilizzano pesantemente le doti multimediali o fotografiche del telefono, la batteria ha una vita davvero breve, ed arrivare ad una giornata "piena" diventa difficile. Il mio consiglio è di comprare subito una batteria aggiuntiva (o girare sempre con il caricabatterie da viaggio, che nonostante sia uno dei più piccoli che abbia mai visto, è comunque poco pratico da portare in tasca).

Wireless: l’N95 permette la connessione ad altri dispositivi wireless, siano essi Bluetooth che WI-FI (in standard 802.11b/g, con supporto per differenti tipi di crittografia). A differenza di altri cellulari dotati di WI-FI (come il mio Nokia E60), l’N95 supporta l’Universal Plug ‘n Play, rendendo semplicissima la condivisione di risorse presenti in locale (sul cellulare) con computer PC o MAC. All’inverso, inoltre, è possibile il browsing delle risorse di rete dal cellulare. Molto funzionale!

GPS: la cosa che meno mi ha convinto di questo cellulare. Il sensore GPS incorporato non brilla certo per sensibilità e velocità di aggancio dei satelliti. In "cold start" impiega moltissimo tempo ad agganciare i satelliti necessari a fissare la posizione. Inoltre, perde facilmente la connessione, impiegando poi alcuni secondi per riprenderla. Inoltre, il sensore GPS interno NON è sfruttabile dai software di navigazione satellitare di terze parti, come Tom Tom Navigator o Destinator.

Memoria: i 160 MB di memoria interna possono andare bene se non si pensa di utilizzare le doti multimediali del cellulare ma… se non pensate di utilizzarle, perchè comprare un telefono del genere? Urge quindi comprare una memoria aggiuntiva, in formato Micro SD. Dovendo testare al meglio sia le doti fotografiche che video del Nokia N95, ho reperito facilmente in un ipermercato una scheda da 2GB, più che sufficienti per fare centinaia di foto, caricarci un po’ di mp3 e girare qualche video.

In definitiva: il Nokia N95 è un telefono con caratteristiche hardware decisamente avanzate, che permettono di sfruttare al meglio gli avanzati software a disposizione per il sistema operativo Symbian 3rd Edition. Probabilmente il GPS interno è superfluo ma… chissà… in alcune situazioni potrebbe anche esservi utile (specie se avete l’abitudine di andare a caccia di streghe nei boschi americani) :D
A breve un resoconto dei software installati (o scaricabili gratuitamente direttamente dal cellulare da un’apposita sezione del sito Nokia).

Jun 052007
 

E’ arrivato ieri mattina, gentilmente inviatomi da Zeno, il Nokia N95 che altri amici blogger (li potete trovare elencati nel blog dedicato, "N95 in tasca") avevano ricevuto venerdì (beh, vivo in un paese del sud Italia, era immaginabile) per testarlo e… riportare le proprie impressioni :D

Appena tornato dal lavoro, quindi, ho trovato un bel pacco DHL ad aspettarmi ma… paura! Il pacco era visibilmente manomesso (la confezione era stata "tagliata" con una lama, chiaramente) e probabilmente se il telefono non avesse alloggiato nella sua bella (ed ingombrante) scatola ed in ben due buste interne, adesso sarebbe nelle tasche di qualche losco magazziniere. Un consiglio a Zeno: la prossima volta, meglio non scrivere "cellulare" sulla descrizione del contenuto… :D

Il pacco DHL Il pacco interno Ulteriore busta di protezione

Fortunatamente il cellulare era al suo posto, ed ho potuto fare un unboxing in piena regola, cercando di fare delle foto "accettabili"… :P

La scatola del Nokia 95 chiusa Apriamo la scatola... La scatola totalmente aperta Sotto il telefono c'è...
Il Nokia N95 con gli accessori  Caricabatterie, cavo TV e manuali Il contenuto della scatola Dettaglio sul contenuto

La scatola, come potete vedere, è molto "stylish", con i vari accessori disposti ordinatamente nei diversi scomparti.
Di serie sono forniti, oltre al caricabatterie (il più piccolo che abbia mai visto), anche gli auricolari (stereo), il telecomando del lettore MP3, un cavo usb per collegarlo al computer e… un ottimo cavo video per collegarlo direttamente alla televisione. Sarebbe stato apprezzabile se la confezione avesse incluso anche una scheda di memoria (anche solo da 128 MB) in formato Micro SD, così come il mio vecchio Nokia 6680.

Ma ora… diamo un’occhiata al telefono vero e proprio… :P
E’ davvero "solo un’occhiata" con qualche impressione sul feel del telefono, perchè fra ieri e oggi non c’ho potuto giocare più di un oretta (anche se è diventato il mio telefono "ufficiale", su cui ho riversato via Bluetooth la rubrica, i messaggi, le note e l’agenda del mio fido Nokia E60).

Nokia N95 spento Nokia N95 acceso Nokia N95, starting up... Nokia N95 acceso, senza SIM

Innanzitutto peso e dimensioni: visto l’oggetto in questione, immaginavo fosse più grande e pesante… ed invece è poco più grande del Nokia N70 e poco più pesante. La scocca, di un bel beige, offre una bella sensazione tattile, diversa dalla solita plastica liscia (e "sfuggente" dei cellulari). I pulsanti frontali sono distribuiti intorno al "cursore" di puntamento, e permettono di ricevere chiamate e navigare tra i menù anche a telefono chiuso. Chiuso significa senza far scorrere verso l’alto lo schermo, scoprendo quindi la tastiera.

Ok… probabilmente avreste preferito una descrizione più dettagliata, con foto più "interessanti"; beh… abbiate un po’ di pazienza, nei prossimi giorni sicuramente avrò modo di fare qualche foto dettagliata, da angolazioni diverse, per farvi scoprire questo gioiellino di casa Nokia. :)
… e poi, ovviamente, vedremo anche l’aspetto hardware e software, con uno sguardo approfondito sulle caratteristiche del Nokia N95. :)

Potete trovare tutte le foto scattate (comprese quelle che scatterò in futuro, direttamente dal cellulare, per testarne la fotocamera) in questo fotoset su Flickr.