Jun 162009
 

Solo qualche mese fa mi è capitato di parlare dei TV LCD di Philips, visti in occasione del Philips CLCE 2009. Oggi, grazie a Francesca di Business Press che mi ha dato modo di testare il prodotto in questione, avrò modo di parlarvi di uno degli ultimi “nati” in casa LG per quanto riguarda i TV LCD: l’LG 42LH5000. In realtà avrei voluto proporvi una VERA comparativa con un prodotto Philips della stessa fascia, ma problemi logistici di quest’ultima hanno impedito che il loro LCD mi arrivasse in tempo utile e quindi… beh, per il momento la scena è tutta dell’LG, sperando in futuro di poter comunque concludere questo confronto 🙂

Specifiche tecniche

L’LG 42LH5000 è un TV LCD dotato di uno schermo da 42 pollici in formato 16:9 (è disponibile anche nelle versioni 32, 37 e 47 pollici), Full HD (1920x1080p), dynamic contrast ratio maggiore di 80.000:1, luminosità (cd/m2) pari a 500, tempo di risposta pari a 2 ms ed angolo di campo di 178 gradi. Dispone di un decoder per il digitale terrestre incorporato con slot CI per la pay tv. Ha 4 porte HDMI 1.3, ingressi SCART, composito, VGA e varie uscite analogiche/digitali per collegarlo ad impianti home theater. Sul versante audio dispone di un decoder integrato Dolby Digital. Permette il collegamento di dispositivi Simplink (possibilità di comandarli tutti utilizzando un solo telecomando) ed infine… dispone di una porta USB (di cui vi parlerò poi nelle caratteristiche avanzate)… 😉

Design

Il design è semplice e minimalista: una cornice nera lucida, con un sottile bordo trasparente/azzurrato. Il pulsante di accensione è evidenziato da una luce rossa, che diventa blu a TV acceso. E’ possibile montarlo a parete (con delle staffe opzionali) o sul piedistallo incluso, che andrà fissato con una vite al mobile (quindi preparatevi psicologicamente a doverlo bucare o trovare un modo alternativo per assicurarlo, onde evitarne il ribaltamento nel caso qualcuno ci si appoggi).

Clicca sulle immagini per ingrandirle

LH50_Blue_1stLH50_R45_Blue

Qualità video

Prima di parlarvi della qualità video, vorrei spendere due parole sulla tecnologia che c’è dietro. Ormai tutti gli LCD regalano immagini nitide, ultradefinite e brillanti. Il 42LH5000 ha dalla sua, però, una tecnologia chiamata TrueMotion 200Hz che rende il movimento dei soggetti molto più stabile e preciso, eliminando sfuocature e tremolii: spiegarlo a parole non è semplice, credetemi, ma vederlo rende benissimo l’idea della differenza. Le prime volte l’effetto potrebbe sembrare innaturale, ma… dopo un minuto inizierete a pensare che “è spettacolare” (espressione usata da un amico che ha visto con me il film “Contact” su questo TV). Ovviamente potete decidere se attivare o meno il TrueMotion e con che livello di intervento (alto o basso). Ne consegue che l’esperienza visiva è davvero piacevole: immagini nitide, stabili e contrastate… la differenza con un CRT di fascia media è enorme (al punto da far pensare a mia sorella che stessi vedendo programmi realizzati con una tecnologia particolare in ripresa, tanto erano nitidi e “tridimensionali”). A volte è possibile, però, notare degli artefatti nelle scene molto veloci (i classici “pixeloni” intorno alle immagini in rapido movimento); disattivando la modalità TrueMotion (o impostandola al livello basso) si riduce/elimina il fenomeno. Sono disponibili diversi profili video preimpostati (AV Mode), adatti a varie tipologie di programmi/utilizzo, come Cinema, Sport e Game; ognuno di essi attiva/disattiva caratteristiche specifiche (ad esempio: il modo Sport enfatizza i colori e la luminosità, attivando automaticamente il Truemotion per ottenere un movimento più naturale dell’azione). Chiaramente è possibile utilizzare anche un profilo Standard (quello che ho utilizzato per il mio test) o un profilo totalmente personalizzato (ne sono disponibili due, memorizzabili separatamente). Le impostazioni dei profili video possono andare oltre la semplice memorizzazione di contrasto, luminosità e bilanciamento del bianco; è possibile memorizzare una serie di parametri video tali da rendere l’esperienza visiva confacente ai propri desideri. Chiaramente c’è da “smanettare” un bel po’, prima di trovare la giusta combinazione visiva. Infine: è disponibile un profilo particolare, chiamato Smart Energy Saving che, con la pressione di un solo tasto, ottimizza automaticamente la visione regolando la retroilluminazione del display, tenendo presente la luce ambientale (grazie ad un apposito sensore) e riducendo fino al 70% i consumi elettrici. Nella mia esperienza ho trovato questo profilo particolarmente utile di sera, dove il profilo standard era un po’ troppo luminoso per una stanza totalmente buia (ed un profilo come lo Sport era inguardabile, se non da molto lontano o con gli occhiali da sole) 😀

Qualità audio

Senza un buon audio, anche il miglior video possibile avrebbe poco senso. Fortunatamente l’audio del 42LH5000 è in grado di supportare benissimo l’esperienza visiva. Piccolo retroscena: dopo averlo spacchettato, l’ho esaminato accuratamente per cercare di capire dove fossero le casse: non le ho trovate. Normalmente ci sono due elementi laterali (destro e sinistro) capaci di dare una sensazione di stereofonia più o meno ampia; il 42LH5000 supera questo concetto introducendo gli Invisible Speaker: non più due elementi separati ma una serie di elementi audio disposti intorno e sotto la cornice del display. Il risultato? Un’audio avvolgente in cui non riuscirete ad avere la sensazione di “separazione” tipica dei due canali stereo. Inoltre, attivando il TruSurround, l’audio verrà ulteriormente “spaziato” (in maniera digitale, ovviamente) arricchendo l’esperienza auditiva. Sono disponibili cinque preset audio per venire incontro a diverse situazioni di visione (un po’ come i modi video). Ulteriore tecnologia esclusiva riservata all’audio è quella chiamata Clear Voice II: attivandola durante la visione di un film vi permette di ridurre il livello audio del “contorno” (rumori di scena, suoni ambiente) ed ascoltare meglio le parole pronunciate dagli attori. Personalmente non ho mai utilizzato questa funzione se non per testarla brevemente, ma non mi ha convinto molto: si percepisce meglio l’audio, è vero… ma l’abbassamento della scena sonora la rende innaturale.

Esperienza d’uso

La tecnologia è bella, ma a volte può essere un po’ “ostica” per l’utente comune. Il 42LH5000 cerca di venire incontro a chi non ha tanta dimestichezza con opzioni, menù e configurazioni con una serie di wizard interattivi. Alla prima accensione verrà richiesta la lingua da utilizzare e verrà avviata una scansione/sintonizzazione automatica dei canali, siano essi analogici o digitali. Nel mio caso ha riconosciuto e sintonizzato senza problemi tutti i canali analogici ricevibili nella zona e quei pochi canali del digitale terrestre (video e audio) ricevibili con l’attuale impianto d’antenna (nota a beneficio di tutti: per ricevere il digitale terrestre in teoria dovrebbe essere sufficiente l’attuale impianto aereo, ma in pratica molto spesso è necessaria una nuova antenna o la sistemazione della stessa). Terminata la sintonizzazione, si può avviare il Picture Wizard che, tramite una semplicissima procedura guidata, permetterà di calibrare al meglio il video, tenendo conto dei gusti dell’utente per quanto riguarda luminosità, colori, contrasto ecc. Da quel momento in poi la tv è utilizzabile per vedere i canali tv o le fonti esterne (tv satellitare, dvd, lettori Blue Ray, console di gioco ecc). Il generoso telecomando in dotazione permette di gestire facilmente tutti i menù e le funzioni disponibili, ed inoltre permette la gestione di altri dispositivi Simplink eventualmente collegati. Eventualmente, le varie sorgenti esterne possono essere rinominate per essere più facilmente riconducibili al dispositivo collegato (es: AV1 può diventare Satellite, AV2 può diventare Lettore DVD, HDM1 può diventare Lettore Blue Ray ecc).

Caratteristiche avanzate

Oh… eccoci arrivati a quelle cose “da geek” che tanto mi piacciono… 🙂
Ok, il 42LH5000 si vede bene, si sente bene, ha il Truemotion e l’audio surround ma… oltre questo? Ha anche una porta USB a cui potrete collegare sia dei pen drive che degli hard disk esterni; un’interfaccia di navigazione ottimizzata dei contenuti presenti sul disco vi permetterà quindi di visualizzare foto, ascoltare audio e (cosa estremamente interessante) riprodurre video DivX anche in alta definizione. Che significa? Semplice: non dovrete più masterizzare le vostre serie TV preferite ma semplicemente collegare il vostro hd portatile e guardarle direttamente. I formati video supportati sono: DivX (da 3.11 a 6.x), MPEG (1-2-4), XviD e H.264 (Apple QuickTime, quindi tutti i video disponibili presso l’iTunes Store, quando anche in Italia sarà possibile acquistarne). Avere la possibilità di accedere ai propri contenuti digitali direttamente da un disco esterno è un plus irrinunciabile, una volta provato (così come è spettacolare vedere le proprie foto su un display da 42 pollici… altro che stampa 20×30) 🙂

Giudizio di Giovy

Il mio giudizio non può essere che positivo: la qualità audio/video è ottima, l’utilizzo è semplice (anche per gli utenti meno smaliziati) e la giusta dose di tecnologia permette di usufruire di contenuti digitali presenti su supporti esterni (ormai praticamente tutti hanno un pen drive). Non avendo a disposizione un lettore Blue Ray non ho avuto modo di poter vedere film in alta definzione, ma… se già i DVD normali hanno una qualità eccezionale… 🙂

Aspetti “negativi” (ma non difetti, sia chiaro): un LCD 42 pollici richiede TANTO spazio e non è semplice inserirlo in un arredamento già presente. Inoltre, il dover fissare il supporto con una vite sul mobile che lo ospiterà mi ha lasciato perplesso: difficilmente un TV LCD ha una vita superiore a qualche anno… e quindi vi troverete a doverlo cambiare prima del mobile, che a questo punto sarà irrimediabilmente danneggiato. Avrei preferito qualche sistema alternativo di fissaggio (delle ventose? Alla fine non servono come sostegno ma solo per impedire un ribaltamento in caso di urto accidentale/lieve terremoto).

Il prezzo del 42LH5000 oscilla fra i 1000 e 1100 euro, rendendolo un prodotto di fascia media (è possibile trovare anche degli LCD con la stessa dimensione di fascia bassa a prezzi intorno ai 700 euro e di fascia alta a prezzi intorno a 2000 euro). Il rapporto qualità/prezzo, in questo caso, è molto buono (anche se  è possibile risparmiare qualcosa “accontentandosi” del modello da 37 pollici).

Se Philips riuscirà a farmi arrivare il loro 42PFL7404H (il modello con caratteristiche simili a questo LG 42LH5000), sarà un piacere parlarne e confrontarlo (tenendo presente che non voglio fare una gara al prodotto migliore) 🙂

  19 Responses to “Recensione LG 42LH5000”

  1. Per il montaggio a parete non ci sono delle staffe standard valide per tutti i modelli?

  2. Bello sembra bello. Peccato sia fuori budget (e fuori dimensioni) per quel che devo comprare io. Quanto costa la versione da 32"? Riesci a farmelo sapere?

    Per il buco nel mobile… Molti modelli hanno una cinghietta e il buco viene fatto sul retro del mobile. Ma hai dovuto bucare proprio il ripiano?

    • Il 32 pollici costa sui 650 euro (http://www.misterprice.it/Shop/Product.asp?IdSos=… ma ha caratteristiche differenti dal 37-42-47 pollici (il TrueMotion è a 100 Hz invece che 200, non saprei dirti quanto questo influisca in proporzione).

      Per il buco nel mobile: no, questo modello (ma suppongo anche gli altri uguali) ha un buco nella base in cui va inserita la vite, direttamente sul mobile… e si, io ho dovuto bucare il ripiano… ma il mio "mobile" è un coso di legnaccio senza alcun valore nè economico nè estetico, se fosse stato un mobile "vero" da arredamento, col cavolo che l'avrei fatto! 😛

      • Capito (brutta storia quella del mobile)… Infatti poi l'ho trovato (a 549 euro a dirti la verità) ma ho notato anch'io il truemotion a 100hz. Quindi non è proprio "uguale".

        Grazie delle info.

        • No, quelli "uguali" sono il 37-42-47 (e non a caso nel mio post consigliavo proprio il 37, volendo spendere di meno). 🙂
          Per il mobile: maffigurati… se te lo facessi vedere in foto, mi daresti ragione… 😀

  3. Ciao giovy, di norma a che distanza lo tieni questo TV rispetto al punto di osservazione principale? Ti sembra una distanza buona?
    Anche io or di ottobre mi devo comprare due TV da almeno 40 pollici (casa nuova incoming), solo che su di uno sono indeciso essenci posizioni di osservazione più ravvicinate rispetto a quella normale, e non vorrei rischiare di prendere una cosa troppo mega, anche se mi roderebbe rinunciare a qualche pollice per gli invitati che vengono 1 volta si e 5 no.

    • Saranno quattro metri circa, Paolo… e la distanza mi sembra ottimale. Certo, un display da 42 pollici si vedrebbe benissimo anche a 6-8 metri… Di contro, scendere sotto i quattro metri è sconsigliabile, non riusciresti ad apprezzare tutto lo schermo senza dover muovere in continuazione la testa da una parte all'altra, e non so fino a quanto possa essere rilassante.

    • Spero tu abbia letto la mia recensione: come prima cosa ho detto che l'oggetto della prova mi è stato inviato da Business Press. Come sempre faccio, del resto, ho scritto in maniera imparziale ed obbiettiva quello che ne penso. Anche chi l'ha recensito per Geekissimo ha fatto lo stesso. Maestro Alberto, qualora abbia ricevuto anche lui l'LG da Business Press, non è stato altrettanto trasparente e potrebbe essere tacciato di aver fatto una marchetta occulta, senza dubbio.

  4. ottimo, cercavo proprio commenti su questo modello e mi ci ritrovo alla grande.

  5. […] la retroilluminazione in base alla luce ambientale (non era una novità per me, dal momento che la 42LH5000 che ho avuto modo di testare e recensire personalmente in passato ne è già dotata) e dell’USB Navigator & […]

  6. L'ho portato a casa proprio stasera questo LG 42" abbinato all'offerta Top Vision dei negozi Expert (lettore blu-ray + 20 film blue-ray) a €. 999,00 e col digitale terrestre la qualità visiva è davvero ottima!

  7. ho comprato ieri lg42lh5000 pero quando vedo le partite di calcio non sono sodisfato sul immagine quando il gioco va veloci l immagine trema da 6 metri di distanza si vedi bene ma da vicino no . ho un decoder satelitare normale ma si compro decoder HD avro buoni risultati???? per favore consigliatimi non so cosa fare!!!!

  8. Ho questo televisore da mesi e mi trovo benissimo. Ho solo un problema. Non riesco ad assegnare al tasto 1, 2 e tre i canali del digitale. Partono dal 4. Avete presente dal menu, set up programmi e scegliere di dare ad un tasto un canale ? Dato che da me la rai si vede solo in digitale vorrei mettere al tasto 1 raiuno e cosi via per gli altri 2. Mi hanno detto al saturn che il mio tel ha un problema software. Vi risulta ? Voi riuscite a settare i primi tre tasti ? C'è un modo per resettare il tv ?

    A parte questo il televisore è fighissimo e per i giochi è davvero spettacolare. In casa ho un altro lcd sony bravia ultima generazione, ma secondo me non riesce a competere con lg

    Grazie
    Marco

  9. sapete per caso se su questo televisore si riesce l'organizazione dei canali tv..spostare..eliminare..io ho provato..riesco soltanto ad omitere il canale,e non a spostare dove voglio io

Leave a Reply to Marco Cancel reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.