Feb 252009
 

Solo un mese fa vi presentavo Livedrive, una soluzione di storage online illimitato molto interessante, che integrandosi direttamente con il sistema operativo del PC, creava un disco locale che in realtà corrispondeva al vostro storage online. Quando scrivevo il servizio era in beta ed era gratuito, ma si sapeva già che sarebbe diventato a pagamento appena uscito dalla beta. Beh, alcuni giorni fa il servizio è stato rilasciato al pubblico e contemporaneamente ha perso la sua gratuità. Scrivevo allora: “sarà interessante vedere il modello di pricing”. Beh… il modello di pricing di Livedrive si è rivelato (purtroppo per loro) troppo rigido e costoso per far presa sul grande pubblico:  due piani (Standard e Pro), due prezzi (55.95$ e 129.95$ per anno); il piano Standard potrebbe anche essere interessante MA ha l’immenso limite di essere limitato ad un solo client installato, rendendolo inutile per tutte quelle persone (come il sottoscritto) che usavano Livedrive per evitare di spostare file da un computer all’altro (ufficio e lavoro). Peccato… una grossa occasione persa.
… ma come si suol dire, non tutto il male viene per nuocere… 🙂

Dopo aver tolto i miei files da Livedrive, spostandoli su iDisk (la soluzione di storage online inclusa in MobileMe di Apple), oggi ho scoperto un servizio alternativo a Livedrive e per alcuni versi più interessante.

zumodrive_logoZumoDrive, a differenza di Livedrive, NON offre una soluzione con storage illimitato MA ha tre grandi pregi che l’altra soluzione non offre:
1. un piano “starter” gratuito da 1 GB
2. diverse soluzioni di pricing, a partire da 2.99$ al mese per 10GB
3. la possibilità di installare il client su diversi pc anche usando il piano gratuito

Questo significa che posso iniziare ad usare (ed ho già iniziato ad usare!) ZumoDrive senza spendere nulla, per poi eventualmente pagare POCO per uno storage effettivamente utile (su Livedrive avevo poco più di 1.2GB di dati) e che posso usare allo stesso modo su tutti i miei computer. Installando infatti il client ZumoDrive (disponibile per PC e Mac) verrà creata un’unità removibile mappata sul vostro storage online (come accadeva con Livedrive). Se siete in giro, invece, potrete accedere ai vostri files dall’interfaccia web, semplice ed efficace, realizzata in Flash. I vostri files, inoltre, possono essere condivisi facilmente con il mondo. Se poi utilizzate iTunes, potete importare facilmente ed automaticamente in ZumoDrive la vostra libreria, liberandola dal limite fisico del vostro PC/Mac.

Inoltre, ZumoDrive rende disponibili i vostri files online anche su iPhone (feature questa che per me vale da solo l’utilizzo del servizio) tramite un’apposita applicazione chiamata SuperSize Me (che potete scaricare ORA gratuitamente, in futuro sarà a pagamento). E’ prevista una versione per Android, attualmente in sviluppo.

ZumoDrive salva i vostri files in maniera criptata (ovviamente) utilizzando Amazon S3 come storage (altamente affidabile e veloce, quindi); ha una privacy policy chiara, un blog e delle FAQ.

Giudizio di Giovy: ZumoDrive è un’ottima soluzione per chi ha necessità di avere uno storage online di piccole dimensioni, facilmente accessibile da ogni computer. Per i possessori di iPhone, poi, il vantaggio è duplice perchè è possibile accedere ai vostri files anche da lì. Va da se che NON è la soluzione ideale per chi ha bisogno di tanto spazio, perchè in tal caso Livedrive diventa più conveniente.

  27 Responses to “ZumoDrive, storage online limitato e funzionale”

  1. Dovresti provare anche Dropbox, 2 giga gratuiti e 50 a pagamento, 9,90 mese

  2. Provato, ma… a me interessa MOLTO la possibilità di avere un'unità di rete mappata sullo storage online. E Dropbox non ce l'ha. Inoltre, Dropxbox ti sincronizza le cartelle che hai impostato, "occupando" spazio che resta comunque sul mio computer… 🙂

  3. lo provo subito 😉 Grazie mille 🙂

  4. Bene, stavolta provo anche io, vediamo cosa ne esce fuori, intanto grazie per il consiglio Gio 🙂

  5. Ci sono rimasto male pure io per livedrive… se fosse costato un po meno avrei fatto subito l'iscrizione, come te ho comodità/necessità (anche per dei test che vorrei fare) di mappare l'unità di rete.
    Sono andato sul loro sito, ma ahimè il supporto a linux è inesistente! Manco ti fa iscrivere 🙂 (almeno io non ne ho trovato il modo), allora ho avviato il mio ipod touch, scaricata l'applicazioncina, e mi sono iscritto da la, poi dal pc confermato il link… ma non si possono fare manco gli upload dei file… (comunque dovrebbero supportarlo presto linux).
    Peccato per questa cosa, in ogni caso per ora non ne ho grande necessità di accedere da linux (anche se a casa uso praticamente solo linux), basta che non mi dia problemi dai pc windows di dove lavoro… domani farò dei test.

    Vado un po fuori argomento, magari qui dentro ci sta qualcuno che mi può aiutare…
    esiste il modo per avviare windows in modalità provvisoria (safeboot) direttamente da linea di comando? dovrei fare uno scriptino in vbs/wsh poi… che inserirò in windows server per far riavviare le macchine come voglio io
    grazie

    • Beh, io ho scritto chiaramente che il loro software è per PC/Mac… 🙂
      A me non ha dato il minimo problema, sia sul pc al lavoro (Win XP Pro) che sul notebook (Vista Home).
      Per quanto riguarda la tua domanda: sinceramente non saprei, non mi sono mai trovato di fronte ad una problematica del genere.

      • Infatti lo avevo ben letto 🙂 quello che mi ha stupito è stato il fatto che con sistema operativo linux non funziona nemmeno via web….

        • Beh, che non funzioni via web è strano, perchè è semplicemente un'interfaccia web in Flash.
          Quindi, anche su Linux con Firefox e Flash installati non dovresti avere problemi. Peccato non avere più la macchina virtuale Linux con cui far prove, altrimenti ti avrei dato dei dati certi… 🙁

  6. figata! appena installato, incredibilmente funzionale e semplice,fondamentale come al solito giovy…
    ti devo una bevuta!

  7. Una prova la merita anche Backblaze (https://www.backblaze.com/). Sono in fase di testing, ma non sembra malaccio: sono 5$ al mese per spazio illimitato e le feature circostanti non sono male. Panico in caso di recupero di dati: free se online, se no costoso piuttosto che non (mi pare 99$ per dei dvd, poic'è un'opzione che ho teso a dimenticare su disco usb, addirittura). Certo che l'upload è lunghetto…

    • Giorgio, Backblaze è un prodotto TOTALMENTE differente, finalizzato al backup puro dei dati. Io sto parlando di storage e condivisione… 😉

  8. A me invece da Vista Pro sul desktop è andato la prima volta per mandare i file in remoto poi più. Dal portatile invece non ha mai funzionato.

    E visti i prezzi vedo di recuperare tutto ed andarmene di corsa da livedrive. Ora provo anche io Zumo che ha già da subito i prezzi chiari.

    • A me Livedrive non ha mai dato problemi… ma cavoli, vogliono troppi soldi per un servizio che posso rimpiazzare senza problemi ad un costo minore (o nullo).

  9. L'ho provato e a me funziona benissimo, sia sul pc del lavoro che sul mac di casa ed in più funziona alla grande anche con l'applicazione per l'iPhone… perfetto insomma…

  10. Ops, scusa Giovy, hai ragione. E' che sto cercando di rinnovare, strutturare, ripensare entrambi i momenti (back up e condivisione) del mio micro impianto lavorativo, che hanno un momento d tangenza: e ho fatto confusione, ecco. Abbi pazienza… 🙂

  11. Allora sarà un problema mio, vedo di recuperare quello che avevo uploadato da casa, assurdo comunque che via web puoi recuperare i singoli file e non le cartelle.

    In ogni caso un bel sistema di migrazione automatica sarebbe una bella killer app. Tu metti i dati di livedrive e zumodrive si prende tutto. Sarebbe eccezionale.

  12. Certo che sono iellato.

    Ho recuperato da casa tutti i file che avevo su LiveDrive (da web era improponibile farlo e dal portatile non mi funzionava).

    Ora sono riuscito pure a far crashare ZumoDrive.

  13. […] ZumoDrive, storage online limitato e funzionale […]

  14. […] ZumoDrive, storage online limitato e funzionale […]

  15. […] ZumoDrive mi pare un’ottima alternativa per archiviare i nostri files online. Leggendo la presentazione di Giovy m’è venuta voglia di provare un servizio che fa una cosa sola, ma la fa a mio avviso […]

  16. […] febbraio 2009 in concomitanza con la pubblicazione dell’articolo dedicato sul blog di Giovy: giovy.it/2009/02/25/zumodrive-storage-online-limitato-e-fu. Un pò per gioco, un pò per necessità mi sono addentrato nel panorama dello storage online per […]

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)