Feb 182009
 

(Post scritto fra autobus ed aereoporto di Bari, in attesa di imbarcarmi per Roma e successivamente per Lisbona, alla volta del Philips Consumer Lifestyle Event 2009. Scusate la mancanza di link o altri riferimenti.)

Così come ho dato visibilità alla modifica, da parte di Facebook, delle condizioni d’utilizzo che gli utenti sono tenuti ad accettare per utilizzare il servizio, mi preme mettere in evidenza la pronta (beh, un paio di giorni è un tempo rapidissimo, in questi casi) retromarcia di Facebook, che ha ripristinato le precedenti condizioni d’utilizzo, venendo incontro alla proteste degli utenti che si erano sentiti “derubati” dei loro contenuti.
Nonostante abbia invitato (anche nella diretta radio su Radiopodcast, lunedì sera) a non farsi prendere dal panico ma solo a porre molta attenzione ai contenuti inseriti, alcuni utenti hanno deciso di chiudere il loro account in segno di protesta. Beh, io non l’avrei fatto (e lo dissi già da allora), perché nonostante tutto Facebook è indubbiamente utile. Ciò non toglie che sia necessaria maggior chiarezza da parte di Facebook, perché è molto probabile che in futuro le condizioni d’utilizzo vengano nuovamente riviste e modificate.

Detto questo… ci sentiamo presto, con notizie sulle ultime novità in casa Philips, che verranno presentate oggi e domani ad un gruppo di blogger e giornalisti provenienti da tutta Europa.

  14 Responses to “Facebook fa marcia indietro sulle condizioni d’utilizzo”

  1. Dovresti essere contento di aver contribuito ad una "piccola rivolta sociale" anche sollevando la questione nel tuo blog e su FriendFeed 😉

  2. Ho letto , personalmente non avrei cambiato nulla ne levato foto etc. Quello che metto su internet so benissimo che a prescindere del posto dove lo metta è a rischio copiatura etc se ho qualcosa di importante ( foto & Co ) semplicemente non lo carico su internet 🙂

  3. Ottimo lavoro da parte di Giovy che ha sollevato il problema e (insieme ad altri) ha raggiunto l'obiettivo.
    Plauso a Facebook che ascolta i propri utenti. Se anche i nostri politici…

  4. […] 18/02/09: Segnala ancora Giovy che Facebook ha ripristinato le vecchie condizioni contrattuali. Meglio tardi che […]

  5. Mah… a volte si potrebbe tranquillamente licenziare le proprie opere sotto Creative Commons! Se internet è gllobalizzazione non capisco perchè si debba tenere le proprie creazioni per se!

  6. Eh beh…una piccola vittoria per confermare che se hai tanti sostenitori c'è un perchè! O no?

  7. Che bus hai preso per arrivare a Palese da Bari? Sto cercando un'alternativa all'auto per arrivarci, ma non ho mai trovato nessuno in grado di darmi un parere a riguardo…

  8. La mobilitazione degli utenti allora non è sempre inutile!

  9. io ho cominciatoa togliere le foto…

  10. Mi spiace, ma ho appena verificato nella versione inglese delle condizioni di utilizzo e nulla è cambiato.
    Le clausole vessatorie permangono.

  11. Chiedo venia.
    Un errore di lettura. Condizioni ripristinate. Grazie.

  12. Comunque devono lavorarci su ancora molto, soprattutto per la Privacy!

  13. Il n. 16, da Piazza Moro (piazza della stazione FS)

  14. […] una migliore comprensione rimando ai due post di Giovy: link e link. « Chi di Facebook ferisce, di Facebook […]

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)