Jan 152008
 

Dite la verità: quante volte avreste voluto comprare qualcosa negli Stati Uniti perchè non disponibile negli stores oltreoceano, e vi siete mangiati le mani perchè lo shop "X" non spediva fuori dagli USA? Oppure: volevate approfittare del favorevole cambio dollaro-euro e comprare un po’ di roba negli States ma… idem come sopra?

Beh… se proprio non potete farne a meno, e non avete amici disposti a ricevere il pacco per voi negli USA e forwardarvelo… beh… potete sempre usare…

accessusa_logo Access USA si definisce "il leader nel mail e package forwarding dagli USA".
Sinceramente… NON so se è davvero il leader e NON so come funzioni il servizio ma… sono sicuro che più di un amico che mi legge sarà interessato ad un servizio del genere (i geek che vorrebbero comprare dagli USA prodotti tecnologici sono tanti) ;)

Come funziona Access USA?
Semplice: innanzitutto si decide se dagli USA si desidera ricevere solo pacchi o anche posta/documenti; in seguito ci si registra (il costo è di 20 dollari una tantum per il setup) e si sceglie se attivare il servizio solo per un mese (al costo di 7 dollari) o usufruire di un abbonamento annuale (60 dollari, utile se si pensa di comprare molto e con una certa continuità). Una volta registrati si riceverà un indirizzo postale USA a cui potrete far inviare il vostro shopping americano senza alcun problema. Sembra l’uovo di Colombo… ed in fondo lo è… :P

Successivamente, loggandovi nella vostra area utente su Access USA, potrete farvi inviare i vostri acquisti in Italia (o in ogni altra parte del mondo) o pianificare spedizioni a ogni dati giorni/settimane. Ovviamente è possibile fare "package consolidation" (pratica raccomandata anche da Access USA) per accorpare diversi oggetti in una sola spedizione. I vostri pacchi verranno spediti verso l’Italia via DHL o Fedex (corrieri normalmente molto affidabili, specie il secondo).

Le tariffe
Ho trovato le tariffe di Access USA decisamente convenienti, se rapportate a quelle che vi chiedono (ad esempio) i privati per spedire dagli USA degli oggetti acquistati su eBay. Se si esclude il setup (20 dollari, una tantum) ed il costo dell’abbonamento (7 dollari/mese o 60 dollari/anno), spedire un pacco costa 2.45$ ogni 100 grammi (minimo 600 grammi). Farvi spedire dagli USA un oggetto "tech" piccolo (un iPhone, ad esempio) vi costerebbe solo 14.7 dollari. Anche con oggetti più pesanti (una macchina fotografica o degli obbiettivi, ad esempio) il costo è sempre conveniente.

Una possibilità MOLTO INTERESSANTE (se non vi interessa ricevere posta dagli USA) è quella di poter aggiungere altri nominativi al proprio account Access USA; in pratica… potete condividere l’account (e le spese collegate) con amici e parenti, rendendo ancora più conveniente ricevere spedizioni dagli USA.

Inoltre… offrono anche il servizio di personal shopper, nel caso non sia possibile pagare con la vostra carta di credito su qualche shop americano: in pratica gli dite cosa comprare, loro la comprano con la loro carta aziendale e pagano per voi, e poi voi gli rimborsate la somma più una piccola commissione per il servizio (beh, non si fa niente gratis, è ovvio) :P

ATTENZIONE: NON so come si comportano con le spese di dogana, che normalmente vengono addebitate importando prodotti dagli Stati Uniti; usando un corriere come DHL o Fedex "potreste" forse evitarle ma… prendete questa mia affermazione con beneficio d’inventario, perchè potrebbe anche NON essere così.

Giudizio di Giovy: trovo Access USA un servizio molto interessante per chi desidera poter fare shopping liberamente nei vari negozi americani (online, ma non solo) sfruttando il cambio molto conveniente. Anche considerando le spese di inoltro verso l’Italia, si riesce a risparmiare anche somme considerevoli. Se inoltre si divide l’account con altre persone e si accorpano diverse spedizioni, la convenienza aumenta di molto.

Nessuno è interessato a condividere un account Access USA? ;)

  21 Responses to “Access USA, i vostri pacchi dagli USA in modo facile e veloce”

  1. Noi siamo già in due.
    Con te 3.
    Compriamo un annuale?

  2. Conviene veramente se si utilizza l’abbonamento annuale? Bisognerebbe far un po di conti.. ;)

  3. Chissà se a conti fatti conviene, anche per il fattore cambio euro/dollaro!

  4. ad occhio, l’abbonamento annuale non sembra convenire granchè, a meno che uno voglia fare speculazioni sull’andamento del dollaro… 7*12=84 contro 60 dell’abbonamento annuale. Considerato che almeno un mese all’anno (diciamo agosto) uno non fa acquisti, diventano 77. Probabilmente, anche in virtù dell’accorpamento delle spedizioni, uno potrebbe considerare un’acquisto ogni 1,5/2 mesi, diventando circa 56/42 dollari… vabbe’, con quanto vale il dollaro e con un account condiviso, sti cazzi! :)
    Io ci sarei, ma…
    è possibile approfondire il discorso della dogana e soprattutto dell’iva (è quella che fotte)?? a me, quest’aspetto è la cosa che mi blocca di più da comprare via inet in USA.
    un altro dubbio: i negozi spediscono ad un indirizzo diverso da quello indicato in carta di credito? alcuni fanno problemi (vedi ebay: l’indirizzo registrato di paypal deve essere quello di ricezione dell’oggetto)?

  5. Giudizio di Marco: Ovviamente si tratta dell’uovo di colombo, poiché servizi di forward di questo genere esistono almeno da 10 anni (in italia, come negli USA, a maggior ragione). Qualunque corriere – abbinato a questo genere di servizi – obbliga a dichiarare il valore dell’oggetto (se il pacco vien perso, altrimenti, non esiste rimborso!) e, di conseguenza, a pagare IVA, tasse e dazi. Fatevi ben bene i conti..

  6. GRANDE GIOVY (è un ringraziamento ma anche una parafrasi citata da una nota trilogia)

  7. Utilissimo per eBay anche se il problema dell’indirizzo registrato di PayPal non è causato da PayPal ma dalla VISA che non consente la verifica fuori da USA, UK e Germania.. In ogni caso tutti i venditori eBay spediscono ad Access USA o similari.. Dogana ed IVA dipendono dal valore dichiarato, in genere conviene, bisogna poi vedere i costi si shipping USA – Italia..

  8. “Dogana ed IVA dipendono dal valore dichiarato, in genere conviene, bisogna poi vedere i costi si shipping USA – Italia”
    la mia esperienza con l’iva (che è il problema principale, imho) è che sembra che i finanzieri non si interessino minimamente del reale valore dell’oggetto.
    Io ho chiesto più volte di mettere all’esterno del pacco la stampa dell’asta su ebay (o della ricevuta paypal) o comunque di dichiarare il valore effettivamente pagato, ma non c’è stato verso. mi arriva a firenze Fedex con un importo da pagare che non sta nè il cielo nè in terra e l’unico modo per ottenere l’oggetto è pagare, dato che è stato già anticipato.
    Un esempio:per un IBM workpad z50 comprato a 76USD ho pagato 29 euro di iva…

  9. servizio interessante… io non faccio molti acquisti in genere, e meno in usa… ma considerando la possibilità di mettersi in 10 (o più) si pagherebbe 6€ per un annuale… + le spese di spediz

    però, non so quanto convenga perchè:

    1. spedizioni da access usa a casa tua
    2. costo abbonamento (facciamo 6€ per un anno)
    3. costi spedizione da negozio on line ad access usa (non credo sia gratis)

    e non contiamo il discorso dazi ed iva
    (fin’ora, su acquisti da 50€ al colpo non ho avuto spese di nessun genere, ma si trattava di ram ed inviata in busta… quindi non voluminoso)

  10. Un’alternativa è Bongo International il costo è di meno ed il luogo è migliore nel mio parere.

  11. Ciao! scusate potreste darmi un’informazione? o meglio spiegarmi perché “il mio pacco regalo” è stato maggiorato di 54€?????? praticamente volevo una macchina fotografica ed un mio amico a New York si è offerto di comprarmela e poi spedirmela (con mia somma gioia che risparmiavo un bel po’ di soldini) ma all’arrivo del pacco mi è stata comunicata una tassa aggiuntiva di 54 €… allora, il pacco ne valeva 200€ ….. possibile che ci sia una tassa di dogana del 25% ????????
    io sono scioccata… anche perché quale diavolo di risparmio c’è così??? inoltre non capisco… a spedirmela era un privato…. se fosse stato un regalo?
    io sono allibita…. da qualche parte potrò lamentarmi?????? a chi devo rivolgermi?

    • è giusto 200 euro + spese di spedizione + dazi se ci sono l 'iva va calclata sul valore dichiarato + le spese di spedizione ……
      esempio 200 euro + 50 di spedizione =250 + iva euro 50 + 3%dazi = 256€
      se il tuo amico avesse dichiarato meno di 80 euro non avresti pagato nulla
      ciao ciao

  12. @ Francesca: è semplice: se il pacco ha un valore dichiarato di 200 euro (ed il tuo amico non l’ha spedito come “gift”, a quanto pare), ti verranno calcolate anche le spese di dogana. E’ normale, non c’è nulla di cui ti possa lamentare e nessuno comportamento irregolare… funziona così. Punto. :)
    Aggiungo: anche se l’avesse spedito come “regalo” ma avesse dichiarato che era una macchina fotografica, avresti pagato lo stesso la dogana.
    L’unico modo per risparmiare “davvero” sarebbe comprarlo negli Usa e farselo portare in borsa SENZA confezione, come se fosse una sua macchina fotografica. Solo così eviteresti dogana e tasse.

  13. francesca:
    solo per precisare che se guardi la ricevuta puoi verificare che la parte principale di quei 54E è rappresentata dall’IVA più qualche spicciolo di spese doganali (facciamo 4 euro per semplicità).
    Su un oggetto da 200 euro senza iva in italia pagheresti 40 euro di IVA (20%). L’unica cosa che puoi provare a fare è contattare l’ufficio IVA della dogana che ti ha addebitato le spese e chiedere spiegazioni… su come avere indietro 10 euro. :(

  14. Ciao
    qualcuno mi sa dire di piu´sulle spese doganali collegate ai servizi di forwarding?

  15. io ci sto per l’abbonamento condiviso… fatemi sapere a breve ;)

  16. Salve, sarei interessata a condividere l’indirizzo. Ne avete già (o ancora) uno attivo?

    Grazie mille

    Cristina

  17. Ciao a tutti.
    Vorrei capire se avete attivato un servizio di forwarding e se posso col vostro aiuto acquistare un portatile in America. Per quanto riguarda l´iva io vivo in germania dove e´ il 16% . Se comprate oggetti leggeri ma molto costosi potremmo triangolare :-) cosi´ vi risparmiate un ulteriore 4% ad arrivare al 20% dell italia

  18. Ciao. E' ancora possibile condividere l'account su Access USA? Dovrei acquistare da USA con urgenza e non spediscono al di fuori dei loro confini. Giancarla

  19. Ciao Giancarla… no, non è più possibile… sorry. :)

  20. Appunto… Sto tentando di comprare Timberland Pro a $ 89,89 ma il problema è sempre lo stesso: la spediz, le tasse, l' IVA ecc. ecc. non se ne viene fuori. Aiutoooooo!!!1

 Leave a Reply

(required)

(required)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>