Sep 252007
 

Da un po’ di tempo sono costretto a prendere il bus per andare e tornare dal lavoro, e per ingannare il viaggio (che purtroppo dura un’ora) normalmente ascolto un po’ di musica grazie al mio NanoGiovy che mi accompagna fedelmente da oltre due anni (ha fatto il suo compleanno qualche giorno fa). Ho sempre usato i classici auricolari bianchi Apple in dotazione, ma… qualche giorno fa mi sono trovato ad un Euronics e girovagando tra gli scaffali, la mia attenzione è stata catturata da questa confezione di auricolari, i Creative EP-635.

Ho dato un’occhiata al prezzo (35 euro… non è proprio pochissimo per un paio di auricolari, ma è un’inezia se paragonato a degli auricolari da 500 euro che vendono sul sito di Apple) ed ho pensato: "Massì, prendiamoli…".

creative_ep635.jpg 

Il motivo di questa scelta è semplice: venendo in autobus sono costretto a convivere con il rumore dell’autobus stesso in primis, e con l’insopportabile (per chi di prima mattina vuole riposare una mezz’ora ascoltando buona musica) chiacchiericcio delle persone che ti sono intorno.
Questi auricolari sono del tipo "ad isolamento ambientale", il che significa che una volta che li avrete messi NELLE orecchie (e per "nelle" intendo davvero che non dovete fare come il sottoscritto, che appena messi per provarli pensava fossero come dei normali auricolari), avendo l’accortezza di scegliere l’auricolare in gomma adatto alla dimensione del vostro orecchio (ce ne sono tre diverse misure di serie) il mondo esterno sparirà, diventando solo un ovattato ricordo. E al suo posto… solo la vostra musica.

Ah, già… la musica…
Beh… con questi auricolari la musica diventa davvero un’altra cosa: la differenza rispetto agli auricolari standard di ogni iPod è semplicemente ABISSALE; i suoni acquistano un colore ed una profondità molto maggiore, i bassi sono ricchi e pieni, i toni alti vibranti e cristallini. Senza contare che, per ascoltare la musica al vostro volume abituale, dovrete tenere il lettore a poco più della metà del volume che ascoltate di solito.
Ascoltare la musica in viaggio, senza sentire rumori e persone, è diventato un vero piacere…
Unico "punto negativo" che posso trovare a questi auricolari dipende dalla conformazione che hanno: sono "a collare", e vanno indossati in modo da tenerli sempre addosso, anche quando non li si ha nelle orecchie; questo fa si che il cavo sia abbastanza corto ed il lettore mp3 DEVE essere appeso agli auricolari stessi (con l’apposito laccetto di cui sono dotati). Se avete la sfortuna di usare un iPod "nudo" (e che notoriamente è liscio e senza fessure dove far passare il laccetto) siete fregati… 😛 Fortunatamente il mio iPod nano ha una custodia in gomma, ed è stato semplice modificarla facendo un piccolissimo buco per farci passare il laccetto.

Giudizio di Giovy: a parte il "problema" del cavo corto, questi Creative EP-635 sono assolutamente fantastici e vi permetteranno di ascoltare la musica come non l’avevate mai sentita usando normali auricolari stereo. Sono leggeri e molto comodi anche se indossati per un tempo abbastanza lungo. Il rapporto qualità/prezzo, in questo caso, è ottimo e vale davvero la spesa.
Consigli: tenete presente che sto parlando di auricolari "ad isolamento ambientale"; usarli in autobus o in luoghi affollati va bene, ma NON usateli assolutamente mentre siete alla guida in auto/moto e usate particolare attenzione quando li indossate camminando per strada; non avere un "riferimento sonoro" dell’ambiente che vi circonda potrebbe essere pericoloso, se non aprite bene gli occhi e state attenti. 🙂

  27 Responses to “Auricolari Creative EP-635”

  1. stavo proprio cercando un paio di auricolari di questo genere…grazie per la dritta 😉

  2. Non sono affatto male l’unico problema è che sulle mie orecchie non ci stanno ed ho dovuto prendere quelli della Boose, che hanno la parte in silicone intercambiabile e di 3 misure e non ti dico quanto sono costati :/ però la musica si sente divinamente ^^

  3. @ Captain’s Charisma: di niente! 🙂

    @ zobbi: anche questi hanno la parte in gomma in 3 misure proprio per farle adattare a tutte le “taglie”. 😉

  4. anche io come il captain stavo cercando le cuffie per il mio nuovo ipod 😉

    Grazie

  5. se non vuoi/puoi usare il collare, c’e’ sempre la versione senza, gli EP-630.
    ho acquistato entrambe le versioni e le uso in occasioni differenti.
    sono notevoli, si.

  6. Beh, dalla creative non penso che ti aspettassi due aricolari ciofeca…

    Io ho un creative zen touch, e quando mi si sono rotti gli auricolari originali non riuscivo più ad ascoltare la musica… Veniva fuori uno schifo…
    Adesso ho preso in prestito a tempo indeterminato quelli di mia sorella (creative in dotazione con il zen muvo) e finalmeno sento di nuovo la musica divinamente…

    Ah se vuoi un consiglio per le casse portatili, le travelsound 250 sono eccezionali…

  7. Io sono sempre alla ricerca di quelli perfetti per le mie orecchie..

  8. che tu sappia, ci sono solo nella versione”bianca”?

  9. Li ho anch’io. Sono FA VO LO SI!! 😀

  10. hai voglia a fare le taglie, a me cadono proprio dalle orecchie!!!
    Di solito opto per le Philips o le Sony che hanno i sostegni per agganciarli all’orecchio sennò a me le classiche cuffiette “scivolano”

  11. @Giovy: Scusa per l’OT ma devo segnalare una cosa strana. Con Google Reader le immagini nei tuoi post vengono visualizzate correttamente, mentre con iGoogle quando clicco sul link per far aprire il post leggo il testo ma al posto delle immagini vedo una mano rossa, le dimensioni cambiano per ogni immagine.

  12. Li ho usati, li possiede un mio amico… è proprio vero, quella strana gommina che li fa assomigliare a dei mini-phon aderisce alle pareti del condotto uditivo e isola dall’esterno; ideale per ascoltare musica quando non si sta facendo altro e, appunto, non bisogna far caso a ciò che succede all’esterno. Sconsigliati anche secondo me per camminate o corse

  13. Quando leggo giudizi (in generale) così entusiasmanti in merito a degli auricolari dal “considerevole prezzo di 35 euro”, mi chiedo come descrivereste quelli da 4/500 euro!!

  14. @ Marco: direi che degli auricolari da 4/500 euro non sono da considerare come prodotto “medio”, io per esempio ho delle sennheiser da 300 euro.. ma non ci vado in giro, le ho a casa e le uso quando mi voglio riposare ed ascoltare musica di quella buona, magari con supporti di quelli buoni.. 35 euro per un paio di auricolari mi sembrano un prezzo medio alto per la categoria “consumer”

    E’ chiaro che tra i due il suono è differente, ma la differenza molto spesso non è così marcata perchè appunto è differente il supporto che produce il suono.

  15. L’ ho comprati da quasi sei mesi e vi giuro, non posso più farne a meno.

    La qualità di creative in ambito sonoro non può essere messa in discussione, lo confermano questi piccoli intra-auricolari.

    Buon ascolto a tutti e complimenti giovy per il tuo blog.

  16. Anche io uso auricolari In-ear da un po ed effettivamente sono fantastici. In particolare a in metropolitana a Milano sono l’unica alternativa per non spaccarsi i timpani tenendo l’iPod a massimo volume (o questi o i cuffioni decisamente più antiestetici e ingombranti).

    Non ho mai provato questi della creative: solitamente ho optato per soluzioni ancora più budget.

    Allora cercherò quelli senza collarino!

  17. Li voglio anch’io!!!!

  18. ehm.. poi Giovy pensavo che andare in moto o in auto con gli auricolari oltre ad essere MOLTO pericoloso sarebbe anche vietato per legge.

  19. ciao Giovy,
    pensi che questi nuovi auricolari
    funzionino anche contro gli schiamazzi del mio collega?

    te lo chiedo perchè tu lo conosci benissimo…

  20. Da valutare eprendere in considerazione, essendo io un pendolare in treno.
    Manu

  21. Stavo giusto cercando un sostituto gli auricolari di serie Apple. Grazie, li proverò.

  22. Credo che la qualità del suono sia dovuta soprattutto all’isolamento ambientale che riescono a garantire questi tipi di prodotti, sicuramente per quella fascia di prezzo, ci saranno anche altri modelli ugualmente validi…

  23. “Beh, dalla creative non penso che ti aspettassi due aricolari ciofeca…”

    “La qualità di creative in ambito sonoro non può essere messa in discussione”

    Wow, ce n’è di buontemponi, da queste parti. Scommetto che sugli occhi mettete solo Rovagnati. 😉

    Creative fa roba economica di massa, non ha certo un focus sulla qualità. Queste cuffie non dichiarano neanche che attenuazione hanno, probabilmente sarà dell’ordine dei 10-15dB, come le Sony Nude Ex che usavo prima.

    Oggi sono passato alle Etymotics ER-6i , 35dB di attenuazione, le ho trovate nuove su eBay a 80 Euro.

    Sono decisamente più efficaci nell’attenuare i forti rumori dei mezzi di trasporto, e la qualità audio è eccellente.

  24. […] comprato delle cuffie in-ear dopo aver letto il post di Giovy a riguardo e posso dire con cognizione di causa che è tutta un’altra […]

  25. […] fa mi trovai a raccontarvi di un ottimo acquisto che feci quasi casualmente, ovvero un paio di auricolari Creative EP-635. Molto buoni… ne fui subito entusiasta e ve ne parlai in termini più che positivi […]

  26. li ho anch'io.. ma ho perso la gommina.. sapete dove posso trovarne una?

  27. io sono molto felice di questo acquisto, le possiedo ancora da prima che uscissero in Italia. Le ho acquistate come souvenir alla Fnac di Barcellona alla "modica" cifra di 50€
    Sono un'ottima accoppiata con il mio Nokia N78 che grazie all'equalizzatore digitale personalizzato si sente veramente un suono divino!
    consiglio a tutti l'aquisto, vanno bene con tutti i dispositivi e sono fatte apposta per chi va a correre.
    Vanno bene anche quando si ha il raffreddore forte e si ha le orecchie "tappate", mi basta metterle e toglierle e il dolore mi passa! XD

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)