Apr 102007
 

jaiku_logo_big.gifQualcosa si sta muovendo nella blogosfera italiana, dato che in meno di 24 ore ho ricevuto una dozzina di contatti in Jaiku. La cosa mi ha sopreso un po’, perchè io parlai di Jaiku nell’agosto 2006 dopo essermi registrato ed oggi, dopo otto mesi di silenzio e ZERO contatti, in poche ore pare che tutti si siano svegliati e si siano iscritti a Jaiku.
Ho quindi aggiunto qualche contatto al mio profilo su Jaiku (i primi tre che mi hanno contattato, gli altri li aggiungerò fra poco) e… WTF! Jaiku è diventato come Twitter!!!
Quando lo recensii in agosto era semplicemente un software per condividere la propria presenza online che girava su telefoni con sistema operativo Symbian, mentre adesso si è trasformato in un social network del tutto simile a Twitter e la parte di “rich presence” (feature predominante nella versione beta) adesso è diventato un optional secondario rispetto al resto.

Inoltre, è possibile aggiornare la propria presenza online facendogli importare uno o più feed RSS, compresi quelli di Twitter (come ho visto fanno praticamente tutti i miei nuovi contatti), in modo da non dover scrivere due volte le stesse cose… 🙂

Ora mi chiedo: chi è stato “il colpevole” di questo improvviso amore dei blogger italiani per Jaiku? Io me ne lavo le mani, avendone parlato per la prima volta troppo tempo fa e coinvolgendo poche persone, sopratutto perchè presi una posizione “scettica” sul software di rich presence (che oltretutto non ho installato e penso di non installare).
E mi chiedo ancora (e VI chiedo): Jaiku sarà il nuovo “Twitter agli ormoni”?

  11 Responses to “Jaiku reprise…”

  1. un nome…miketrevis
    anzi un altro…philapple

    io sicuro no…avevo l’account ma preferivo e preferisco l’immediatezza (o l’abitudine) di twitter oramai
    però ho importato i feed così non scrivo le stesse cose
    😉

  2. Giovy,

    la gente si sta accorgendo di quanto è più completo Jaiku!

    I motivi li ho spiegati qui: http://tommaso.tumblr.com/post/759725

    Penso che se abilitano anche gli sms ci sarà una migrazione di massa verso Jaiku.

    =)

  3. mmm … non so… non credo sia colpa mia…. anche se forse sono stato un tantino insistente…

    personalmente l’ho scoperto grazie a philapple.

  4. ho letto velocemente il blog di tommaso (qui sopra il link),
    twitter e/o comunque questi social network non li conosco bene, anzi, per niente 🙂
    avevo tempo fa ricevuto degli inviti per “face…?” o cosa simile non ricordo…

    attualmente non sono interessato, anche per mancanza di tempo per gestire il tutto o star dietro adeguatamente al tutto…

    ma dal blog di cui sopra, si evince che in queste “zone” è possibile inserire praticamente una parte della propria vita, interessi etc etc…

    e qui mi sorge la domanda….
    si sta facendo molto per “proteggere” la propria privacy, basta vedere qui in Italia la nascita di leggi, le carte da firmare per qualsiasi cosa, etc etc…
    allora, questi luoghi, vanno contro questa nostra tutela del privato o, paranoicamente (sempre che si possa dire) è un modo per il governo (?), echelon (?), altro (?) per avere sotto mano ed in modo più immediato, se non addirittura più preciso, tante nostre personali informazioni?
    in pratica, questa “mania” di condividere la propria vita, da chi è nata l’idea? da semplici sviluppatori o dietro ci sta qualcos’altro?

    non è che tra un po di tempo quando tutti saranno in rete, non si avrà più diritto alla privacy?

    o sono completamente fuori strada? 🙂

  5. Io mi sono accordo dell’esistenza di Jaiku questa mattina in seguito a questo Twitt di Kay.

    Nella mattinata su Twitter ho notato come l’effetto risonanza abbia rapidamente spinto molte persone a parlare e a registrarsi a questo servizio.

    Paradossalmente Twitter è la causa della “rapida espansione” di Jaiku.

    Che twitter e il micro/istant Blogging siano in grado di influenzare i lettori più dei blog veri e propri?

  6. Io sono d’accordo con Sergio: mi sono iscritto a Jaiku dopo che lui lo aveva menzionato su Twitter, probabilmente se avessi letto un post avrei lasciato correre e non mi sarei interessato della questione.

    Twitter, allo stato in cui attualmente è, è uno strumento molto ma molto potente. Mi pare quindi strano che ancora nessun colosso sia sia prodigato per acquistarlo.

  7. stavo giusto pensando… chissà chi comprerà twitter… secondo me yahoo…

  8. Google mi sembra che negli ultimi tempi si stia buttando sul fai-da-te (YouTube a parte), vedo molto più propenso Yahoo.

  9. […] è finita la mattinata ce lo racconta Giovy che si domanda il perchè del rapido successo di Jaiku, così, in una mattina come le altre di un servizio che era li da prima di […]

  10. Ho avuto un boom di aggiunte dopo che qualche giorno fa avevo deciso di aggiungere Jaiku: peccato che i number italiano sono stati bloccati.

  11. Secondo me l’hype non è partito dai blog italiani… è partito da Leo Laporte, che se non sbaglio ha deciso di migrare a Jaiku, e da Scoble che ha riportato la notizia sul suo blog. Da lì poi l’interesse si è propagato per tutto il globo… 🙂

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)