Jan 092007
 

TerapadDi piattaforme gratuite per aprire un blog, come tutti ben sapete, ne esistono decine (se non centinaia).
Molte utilizzano un proprio "motore" (Splinder, Excite, Iobloggo, Bloggers, Blogspot), altre utilizzano motori realizzati da altri ed ampiamente collaudati (WordPress.com e Blogsome usano WordPress, ad esempio).

NESSUNA, però, ha le caratteristiche che ho scoperto in terapad.com, e che vi presenterò in questo post (in anteprima italiana, ca va sans dire) 😉

terapad.com (un "prodotto" della società inglese SiteJourney Ltd.) è un nuovo tipo di piattaforma per la creazione e la gestione di blog che ha, come vi ho anticipato, caratteristiche talmente innovative da renderla (penso) unica nel suo genere.
Innanzitutto, terapad NON offre solo la possibilità di aprire un blog; con terapad potete gestire (se lo preferite):

  • un blog
  • un sito statico (il classico "sito personale")
  • un blog con pagine statiche

Inoltre (ed è questa una delle feature "rivoluzionarie") è possibile integrare all’interno delle medesima piattaforma (ed in maniera assolutamente trasparente ed immediata) anche:

  • un forum (anche complementare al blog)
  • una galleria immagini
  • uno shop online (completo di sistema di pagamento via PayPal)
  • un sito per la gestone di offerte di lavoro e curriculum
  • un calendario online per la pianificazione di eventi

Aprire un blog (o qualcune altra cosa permetta la piattaforma) è totalmente gratuito, e l’unica forma di finanziamento di terapad viene dagli AdSense che inseriscono nel vostro blog (che è possibile comunque rimuovere, pagando però 3.80 € al mese).
Nell’offerta gratuita di terapad sono compresi 2 GB di spazio (per il vostro shop, o per ospitare le vostre immagini che presenterete nella gallery) e 10 GB di banda mensile (più che sufficienti per un blog personale).

Ma… partiamo con la presentazione "guidata" di alcune caratteristiche di terapad, con delle screenshot del mio account (beh, dovevo provarlo per voi, no)? 😉

Clicca sulle immagini per ingrandirle

Terapad 01

Questa è la pagina principale del "mio blog" di test su terapad. Per il layout è possibile scegliere fra diversi modelli predefiniti, che possono essere totalmente personalizzati modificandone i CSS (possibilità che, ad esempio, su WordPress.com è offerta solo a pagamento).
Per la mia prova non ho creato pagine personalizzate, ma ho semplicemente modificato il post predefinito. 🙂
L’unica forma di finanziamento di terapad sono i Google AdSense inseriti nella sidebar di sinistra (in posizione bassa, privilegiando la visibilità degli elementi di navigazione del blog a discapito di un maggior introito).

Terapad 02

In terapad è possibile creare (e gestire in maniera granulare) un numero illimitato di utenti per ogni blog, ed assegnare ad ognuno diritti differenti.
Tale possibilità, è offerta in WordPress solo da un apposito plugin (RoleManager) e NON è offerta da altri servizi gratuiti.
In questo modo, ad esempio, potreste assegnare ad un utente SOLO il ruolo di gestore dello shop online, senza dargli la possibilità di intervenire sul vostro blog.

Terapad 03

Da questo pannello di controllo potete verificare le risorse disponibili per il vostro account (spazio disco e banda), così come visualizzare statistiche di accesso al vostro blog.

Terapad 04

Integrazione: terapad è già ottimizzato per l’integrazione con una moltitudine di servizi; potete attivare semplicemente le statistiche di Google Analytics, i feed gestiti da FeedBurner, visualizzare il vostro fotostream su Flickr ecc. semplicemente compilando gli appositi campi nel pannello di controllo apposito.

Terapad 05

La gestione delle pagine statiche è molto avanzata, ed anni luce distante da quella offerta dalle altre piattaforme di gestione dei contenuti; in questa screenshot è possibile notare anche l’editor di testo avanzato, molto più completo e potente rispetto a quello offerto dalla maggior parte delle piattaforme gratuite (pensate all’editor di testo di WordPress, che è possibile rendere simile a questo solo con l’utilizzo di plugin appositi).

Terapad 06

Dal pannello "Assets" potete gestire i materiali caricati sul vostro blog; immagini, video, file possono essere rinominati, spostati o cancellati. Per le immagini, inoltre, sono disponibili funzioni di editing base come ridimensionamento, rotazione o creazione di thumbnail.

Terapad 07

Avendo a disposizione un account PayPal Premier o Business (il primo è gratuito per gli utenti PayPal verificati, e permette di ricevere pagamenti con carta di credito) è possibile attivare facilmente il proprio shop online, completo di sistema di pagamento integrato via PayPal.
E’ da notare che terapad NON guadagna nulla dalle vostre vendite/transazioni, ma come detto guadagna unicamente dagli AdSense inseriti nelle vostre pagine (e suppongo anche nel vostro shop online).
Questa feature NON è disponibile in alcuna piattaforma esistente, ed è possibile integrarla in WordPress solo tramite appositi plugin (che richiedono comunque una configurazione avanzata, in alcuni casi)

Terapad 08

Se avete necessità di effettuare ricerca di personale, o gestire richieste di questo tipo (compreso l’invio di CV), terapad mette a disposizione degli strumenti appositi; inutile dirvi che anche questa feature NON è presente in alcuna piattaforma di blogging esistente.

Considerazioni di Giovy: beh, è chiaro che ci troviamo di fronte ad un prodotto MOLTO AVANZATO, che offre possibilità finora sconosciute a tutte le piattaforme di blogging conosciute. E’ un servizio gratuito, e se proprio non vi piace la pubblicità potete pagare per rimuoverla (la somma, inoltre, è relativamente bassa, specie se state pensando di mettere su uno shop online).
Ieri un’amica mi chiedeva un consiglio su come creare gratuitamente e facilmente un sito dove presentare dei propri prodotti; le ho consigliato di usare Google Pages, o di farselo personalmente (conoscenze tecniche a parte, necessarie in questo caso) con appositi software… beh, oggi le invierò un’altra mail segnalandole terapad

  22 Responses to “Terapad.com, piattaforma per blog… e non solo”

  1. Che soddisfazione vedere che non è sviluppata in Php ma… con cold fusion 😀

  2. Sicuramente ha qualcosa in più … 😀

  3. Ottima segnalazione. Complimenti 🙂

  4. Non lo so , ma io sarò sempre wordpress.com addicted.
    Sono un tipo che si affeziona 🙂

  5. Tu mi tenti… 😈
    Ci penserò, anche se, visto quanto uso quello su wordpress.com, le funzionalità attuali mi vanno anche larghe!

  6. […] Sul blog di Giovy è presente un’esauriente e completa descrizione della nuova piattaforma di blogging gratuita, in quanto autofinanziata dall’inserimento nelle template di annunci adSense, chiamata Terapad. […]

  7. Gran bel post, complimenti!

    😀

  8. […] Giovy’s Blog » Terapad.com, piattaforma per blog… e non solo Prova su strada di terapad.com un sito/ambiente per la creazione di siti completi: blog, parte statica, ecommerce, forum (tags: cms test blog italy forum ecommerce paypal) Tag: […]

  9. Innotivativo….. molto innovativo, soprattutto la possibilità di avere un sito personale correlato ad un blog… Qualche tempo fa cercavo proprio un servizio così ma gratuito e gestito con wordpress che mi desse anche la possibilità di modificare il codice, ma non sono riuscito a trovarlo e mi sono accontentato dello scarno blogspot…. peccato che questo strumento non si gestisca attraverso wordpress… comunque buono a sapersi 😀

  10. Non male davvero…… ho aperto un blog di prova e devo dire che mi piace.
    Cmq wordpress rimane il my best 8)

  11. Sembra un’ottima novità sul panorama delle piattaforme di blogging … speriamo cresca bene e si diffonda ( sta tutto li … io non ho ancora capito come MySpace possa aver avuto così larga diffusione mah)

  12. concordo barbara, mySpace è osceno, ma il target a cui si rivolge è ben diverso.. mySpace è pensato per l’utonto (che ama sentire la musica in sottofondo quando apre un sito, anche se temo che prima o poi sarà lo standard.. sigh!), wordpress è pensato per l’utente evoluto.
    Resta il fatto che Terapad, pur essendo sulla carta un buon prodotto, non si può utilizzare e scaricare sul proprio server. E questo a mio parere è il valore in più di wordpress, al di la delle funzionalità (che poi se voglio un blog voglio un blog, se voglio un negozio voglio un negozio!)

  13. […] Tempo di lavori January 10th, 2007 Franz mi sta aiutando a mettere in piedi un reblog di questo blog, “su hosting sicuro”, dice lui; per farlo usiamo il plugin autoblog di Elliott Back. Giovy, invece, con una delle sue solite ed accurate recensioni, mi ha convinto a provare la piattaforma di Terapad.com. Buon lavoro. […]

  14. […] Di recente ho scoperto, tramite questo post di Giovy una nuova piattaforma di blogging chiamata Terapad. Questa piattaforma riunisce in se le caratteristiche di una moltitudine di servizi: […]

  15. […] Buongiorno a tutti, e buon inizio settimana.La scorsa settimana vi ho parlato di Terapad, una nuova piattaforma di blogging che integrava, fra le tante funzioni disponibili, anche quella per creare uno shop online con pagamento via PayPal.Qualora il vostro target non sia aprire un blog, ma un vero negozio on line (con la possibilità di pagare via carta di credito), fareste bene a proseguire con la lettura, perchè oggi vi presenterò… Flying Cart! […]

  16. Ciao, mi piacerebbe trovare un sistema per fare un blog evoluto come Terapad con le istruzioni in italiano!!! Già non ho conoscenze tecniche per fare queste cose, figuriamoci poi se è scritto tutto solo in inglese, uffaaaaaaaaaa!!!

  17. Ma guarda un po’ qunta robba aggratisse!
    Bravo Gianni! 😆

  18. Ciao ho aperto un blog di prova, ma non riesco a publicare i post, o meglio risulta pubblicato dalle modifiche, ma nell’anteprima non c’è, sai darmi qualche dritta? Grazie
    Emilio 😉

  19. non riesco a capire dv cazzo devo andare per accedere al mio profilo su questo sito e iniziare il mio diario.qualcuno sa aiutarmi?

  20. …Approfitto della competenza e dell'onesta' ,credo di capire, di chi ci ha scritto per chiedere un quesito: pensando ad un blog che possa offrire alta qualita' per le mie immagini personali e qualche spazio per commenti terapad puo' essere la scelta giusta?

    grazie davvero per una gentile risposta.
    emilio l.
    milano

    • Beh, certo che può essere la scelta giusta.
      Anche se… sinceramente… non conosco tantissime persone che la usano, e se devo consigliarti una piattaforma, ti suggerirei WordPress.com 🙂

  21. io utilizzo il terapad da 2 anni e mi piace,però da 2 gg mi hanno tolto il pannello di controllo e non posso logarmi, vi sembra serio tutto ciò?

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)