Dec 292006
 

GmailIeri sera, leggendo un po’ di blog, sono incappato in un terrificante post di Om Malik intitolato: "Mom, Google Ate My GMail!". Il tempo di leggere e pensare: "Cavoli, non sia mai succedesse anche a me!".
In pratica: a causa di un non ben definito errore, ad alcuni utenti Gmail è stata fatta tabula rasa della loro casella di posta!

Attenzione: NON hanno solo perso qualche email, hanno perso TUTTO (mail ricevute, inviate, contatte, log di chat di Google Talk); in pratica… un’ecatombe!

Già in passato avevo fatto (a scopo di test) un download di tutte le mail che avevo su Gmail via pop3, ma… leggendo ‘sta cosa ho deciso di testare il nuovo Outlook 2007 (ho sempre utilizzato Thunderbird, ma di Outlook amo il fatto che TUTTA la propria "vita" digitale fatta di mail, contatti e calendario è racchiusa in un UNICO file, facilmente comprimibile e backuppabile) e da ieri sera l’ho messo a scaricare nuovamente tutte le mail che ho su Gmail.
Nel momento in cui scrivo (tempo reale, ore 10.53) è arrivato a giugno 2006 (e circa 7000 mail), ancora pochi mese e qualche centinaio di mail e dovremmo esserci.

Sinceramente MAI avrei pensato di dover fare una cosa come questa "per precauzione", dato che pensavo che la mia Gmail fosse (forte della "potenza tecnologica" di Google) assolutamente al sicuro!
Ma oltre al post di Om Malik ho letto anche quello di Michael Arrington su Techcrunch e… beh, Giovy vi consiglia di fare partire il vostro client di mail preferito (consigliato Thunderbird, ma per questa volta mi sento di consigliarvi anche Outlook, NON Outlook Express), attivare in Gmail il download via POP3 (help) e procedere ad un backup della vostra casella Gmail; trovate inoltre un pratico howto completo in questo post, in inglese purtroppo)
E’ successo "solo" a 60 utenti sui milioni di utenti Gmail ma… se dovesse succedere a voi? Cosa fareste?

Personalmente credo mi incazzerei come non mai (e citerei Google per danni), dato che perdere due anni e mezzo di posta (ho appena controllato sulla posta "backup", la prima mail su Gmail è datata 13/06/2004) è inconcepibile per me (e per il mio lavoro).
Ed a nulla varrebbero le scuse… con la posta NON si scherza, per me è uno strumento di lavoro, e se mi sono "affidato" a Gmail è perchè pensavo fossero "crash-proof".
Beh… non si finisce mai di imparare… 😛

  48 Responses to “Gmail, è ora di fare un backup offline!”

  1. Cacchio, pure io mi incazzerei come una vipera appena calpestata, ho già attivato la ricezione via POP3 ma solo per i nuovi messaggi arrivati… paura! 🙂

  2. Io uso GMail come casella “catch all” (ma solo per una copia dei messaggi) e come archivio secondario, quindi nessun problema particolare in caso di “tabula rasa”.

    (ho sempre utilizzato Thunderbird, ma di Outlook amo il fatto che TUTTA la propria “vita” digitale fatta di mail, contatti e calendario è racchiusa in un UNICO file, facilmente comprimibile e backuppabile)

    Thunderbird ha tutto in una cartella (mail, filtri, contatti, ecc. ecc.), quindi non c’è molta differenza 😉

  3. Se perdo le email sono nel bottìno, sarà meglio provveda a fare un backup … 😕

  4. @PseudoTecnico:
    Quale servizio di e-mail utilizzi?
    Anche io come Giovy sono passato da Thunderbird a Outlook, proprio per quel motivo che dice Giovy.

  5. completamente d’accordo sulla sostanza delle osservazioni. dubito però che non si siano premuniti contro le cause per danni…
    Un saluto!

  6. avevo letto anche io il messaggio del povero sventurato che aveva perso tutte le email….. quindi….. Thuderbird in action 🙂

  7. però pensavo anche una cosa, quasi quasi mi apro una nuova casella email e attivo il redirect da gmail su questa nuova cosi mi faccio fare da google un backup 🙂
    che ne dite?

  8. Io uso Gmail da un paio d’anni, e mi ha stupito giorno dopo giorno.

    Tuttavia, negli anni passati ho sempre utilizzato Outlook Express per archiviare la mia posta e ho continuato su questa strada anche dopo aver sostituito tutti gli account vari con l’unico Gmail, quindi backup garantito di tutta la corrispondenza 😉

    Non capisco perchè Outlook Express non vi piaccia, io ho ancora in memoria i messaggi del 2002 (da quando ho iniziato a fare backup di Outlook Express 😀 !!)

  9. @Michele: non sono sicuro di aver capito bene la domanda 😕

    Questa è la mia configurazione:
    * sistema operativo su un disco SATA da 160GB (C:)
    * dati su una coppia di dischi SATA da 160GB in RAID1 (D:)

    Thunderbird ha il profilo nella cartella d:\profili\thunderbird (normalmente si trova in %AppData%, quindi in c:\)

    La posta (insieme a tutto il contenuto della partizione d:\) viene salvata periodicamente su un disco esterno USB.

    Quando voglio salvare tutta la posta (con “tutta” intendo “TUTTA”, messaggi, account, filtro posta indesiderata, contatti, estensioni, filtri) basta masterizzare su un dvd la cartella del profilo di Thunderbird.

    Se dovessi cambiare pc, basterebbe creare un profilo nella stessa posizione e piazzarci dentro il backup.

    Lo stesso discorso vale se hai la cartella del profilo nella posizione standard 😉

  10. @ Lorenzo: ehehehe… ti conviene scaricarla tutta, non si sa mai… 😛

    @ PseudoTecnico: vero, c’è tutto in una cartella, ma “per questa volta” ho fatto la scelta di tornare a Outlook anche per testare la nuova versione… 😉

    @ Zizio: corrriiiii 😛

    @ Stefano: si, immagini che abbiano una schiera di avvocati pronti a sbranarti anche solo se ci pensi a fargli causa. E probabilmente nella “licenza d’uso” di Gmail dicono anche che non sono responsabili di eventuali sparizioni della posta, bisognerebbe rileggerla tutta… 🙂

    @ Andrea: beh, è un’alternativa… ma a questo punto, meglio tenersi una copia offline, meglio se su un computer “a prova di perdita” come quello di PseudoTecnico.

    @ Artgatt: non mi piace OE, l’ho utilizzato taaaaanti anni fa, e più di una volta ho perso delle mail.
    Troppo instabile, e non conforme agli standard. Meglio Outlook FULL, o Thunderbird. 🙂

  11. Concordo con Giovy, se si ha molta posta Outlook Express è inaffidabile, anche perché i suoi archivi si possono corrompere con relativa facilità col crescere del quantitativo di posta. 🙂

    @ Giovy: sicuramente scaricherò tutta la posta, ma non so se lo farò immediatamente per motivi che sarebbe troppo lungo spiegare… 🙂

  12. Io ho un migliaio di mail di cui 400 di spam, uso gmail come indirizzo “pubblico” per registrarmi ai vari siti, se mi si cancella tutto mi fanno un favore! io non ho mai tempo, comunque sono solidale con chi la usa per lavoro ci mancerebbe se uno non si azza dibrutto! 👿
    Ps: provai(urca) a configurare thunderbird per ricevere la posta da gmail ma continuava a darmi un errere di connessione, anche dopo aver fatto come descritto nella apposita area. bo ritenterò
    ciao

  13. Io uso Thunderbird per avere una copia offline di GMail e poi faccio il backup di Thunderbird con MozBackup, con il quale posso fare un backup completo sia per Thunderbird che Firefox.

    Ciao!!!

  14. Consiglio da amico: lascia perdere MozBackup 😉 🙄 😉

  15. @PseudoTecnico: Sinceramente è da molto che lo uso e anche in modo molto intenso e nn ho mai riscontrato nessun problema…posso chiederti che tipo di problema hai riscontrato? …cmq ti ringrazio del consiglio 😉

    Ciao!

  16. […] Maggiori info sull’articolo di Giovy Proponi la notizia su:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages. […]

  17. Io ho deciso di usare gmail for domain per la posta dell’azienda , ma ogni 15 minuti , fetchmail scarica la posta via pop3 e la deposita nel mio server aziendale . Procmail la distribuisce poi a chi di dovere . I client singoli sono un bel misto mare : thunderbird , outlook 2003 , outlook express , eudora . Ogni client ha uno scriptino che dalle 13 alle 14 ( con un random sleep di 1200 secondi ) fa il backup via samba su un storage server da 1.8 TB ( 7 dischi scsi da 300gb in raid5 ) . Cio nonostante , non mi sento molto sicuro a riguardo la mia posta personale , e una volta al mese circa , mi faccio un dvd della mia cartella thunderbird.
    Che dite sono paranoico ?

  18. Non capisco l’allussione al citare per danni Google se venissero persi i dati nella casella mail. D’altronde nessuno ha firmato nessun contratto con loro e perdipiù è gratis…

  19. Gmail Backup

    Seguo il consiglio di Giovy e faccio backup di Gmail su Thunderbird, una casella per volta. Forse diventer una psicosi (“solo” 60 utenti hanno perso tutta la casella Gmail), ma se le probabilit sono basse, la perdita per sarebbe mica da ridere.

  20. non avresti speranze, a citarli per danni… essendo una BETA perenne, ed avendo tu accettato i termini di utilizzo, o così o ciccia…

    diciamo che, secondo me, non fai proprio una furbata ad usarla per lavoro, ecco… 🙂

  21. Ho trasformato da poco la mia casella @sw4n.net in una gmail. E leggo del collasso.

    Credo sia colpa mia.

    Anzi, lo è di certo.

  22. @ paolo: beh, posso assicurarti che configurando Thunderbird seguendo le istruzioni presenti nell’help dà sicuramente un risultato positivo… 🙂

    @ dema: wow, una soluzione ad altra sicurezza, eh! 😀
    Bravo, in ambito aziendale è meglio non rischiare in alcun modo!

    @ metroguida: maddai, secondo te sarebbe mai possibile citare per danni Google? E’ ovvio che la mia era un’iperbole, perchè loro hanno dalla “loro” il fatto di aver accettato i loro termini di utilizzo (e che sicuramente prevedono situazioni del genere e la loro “non responsabilità”), ed anche se così non fosse… beh, penso possano pagarsi avvocati migliori dei miei… 😉

    @ Tambu: ovviamente non lo farei, non sono mica autolesionista… 😀

    @ Sw4n: argh! Allora ora ti sguinzaglio contro i peggiori “hackari” che conosco… 😛

  23. @Giuseppe T.
    Come scritto sopra, per fare il backup di tutto Thunderbird basta farsi una copia della cartella del profilo.

    MozBackup è una scatola nera, non sai cosa salva e, soprattutto, non sai bene cosa ripristina e in che modo lo fa.

    Ho perso il conto di utenti inca$$ati sul forum di Mozilla Italia perché il backup di MozBackup non si ripristinava (oppure si ripristinava ma mancavano dei pezzi).

    My 2 €cents :mrgreen:

  24. Ciao Giovy. Ti leggo spesso ed è grazie a te che ho scoperto Gmail che uso tuttora dopo circa 2 anni. Mi chiedevo quando la nostra Mail uscirà dalla fase beta. Tu lo sai? Nel frattempo la capienza continua ad aumentare giorno dopo giorno. Non pensi ci stiano mettendo un pò troppo per uscire dalla fase beta?
    Grazie per tutto, ti leggo ogni giorno!
    ^___*

  25. @PseudoTecnico: Ma la cartella contiene anche i plug-in e i temi, che nn devono essere inclusi nel backup…con MozBackup io salvo solo la posta e il profilo (cioè rubrica, filtri e impostazioni varie). In quasi due anni nn ho riscontrato alcuna anomalia, però quanto alla scatola nera hai ragione: è giusto ricordare che MozBackup nn è un prodotto riconosciuto da Mozilla. Io di ogni backup conservo sempre altri fatti in precedenza, sperando di limitare i danni 😉

    Ciao e grazie 🙂

  26. Ma la cartella contiene anche i plug-in e i temi, che nn devono essere inclusi nel backup…

    Perché no? (A parte il fatto che non uso plugin su TB, a parte Enigmail e Invia&Ricevi)

    In quasi due anni nn ho riscontrato alcuna anomalia

    Quante volte hai dovuto ripristinare il backup?

  27. Thunderbird me le scarica a gruppi di 255. Poi devo premere Scarica posta di nuovo.
    Succede anche a voi?
    Riccardo

  28. @PseudoTecnico
    Le estensioni sono legate alla versione di TB e lo stesso MozBackup ne sconsiglia l’inclusione, forse chi ha avuto problemi con MozBackup nn ha seguito il consiglio 😉

    Il discorso di ripristinare il backup lo intendo anche per i computer di cui gestisco la manutenzione ma nn ne sono il proprietario.

  29. Accidenti comincio a fare gli scongiuri!

  30. Lo faccio subito.:-)

  31. Io con GMail, per il poco che la utilizzo, ci lavoro sempre e solo via POP3. Questo significa che tutte le mail / contatti / altro, sono conservate nella cartella profilo di ThunderBird che, sporadicamente, viene backuppata e tenuta da parte in caso di perdita 🙂

  32. Uso Gmail da quando era ancora ad inviti: mai dato problemi di alcun sorta ma ho sempre,nonostante lo spazio a disposizione,fatto un po di “pulizia” (è un’abitudine che ho). Conservare le mail su Outlook (specie se Express) non è il massimo della furbata perchè vi assicuro che anche lì si perdono: a me è capitato di aprire il reader e trovare molte mail scomparse,irrecuperabili anche via database.
    Se usate come me Gmail spesso e ormai quasi come mail fondamentale il consiglio che dà anche Giovy è quello di fare un Backup (anche della rubrica,lista contatti GTalk) al più presto; nessun allarmismo ma fidarsi è bene, non fidarsi è meglio.

  33. […] Perchè fare un Backup della mail su Gmail ? La risposta è: se non l’avete fatto, sbrigatevi. Nessun allarmismo sia chiaro, fare un backup della posta, compreso la rubrica ed i contatti IM è un abitudine che tutti dovrebbero avere, ma anche Gmail non è perfetta: pare infatti che alcuni utenti abbiano perso nel loro account di Gmail tutte le email, i contatti, le mail inviate, insomma di tutto di più. Ho affermato poco tempo fa che Gmail è quasi perfetta e vengo in parte smentito: secondo la policy di Google infatti una volta che le mail sono state cancellate è impossibile recuperarle. Fare un backup ogni tanto ci mette al riparo da questi incovenienti: la soluzione più semplice è attivare il download della Gmail via Pop 3 sul vostro mail reader. C’è questa piccola e semplice guida che consente di fare il backup su Outlook ed usare anche uno storage online come Box.net anche se il consiglio è quello di fare un backup in locale (si rischia di creare un gatto che si morde la coda). Per i più esperti poi c’è la possibilità di fare un backup via linea di comando in Linux utilizzando mpop (ci sono istruzioni qui) mentre qualcuno sta scrivendo gmail-backup, un set di scripts in Python che consente di fare il backup dei contenuti della Gmail e di manipolarli. In Italia ne parla anche Giovy. Tags: back up gmail, backup gmail, backup gmail linux, box.net, fare backup gmail mpop, gmail, gmail backup scripts python, google, salvare mail gmail Voice over NetTechnorati:   back up gmail, backup gmail, backup gmail linux, box.net, fare backup gmail mpop, gmail, gmail backup scripts python, google, salvare mail gmail, Voice over NetShare and Enjoy on – Condividi su:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages. […]

  34. Chi non usa gmail oggi, ma anche io come tanti altri qui lo uso in coppia con outlook, comunque giovy, ti faccio i complimenti per come scrivi 🙂

  35. […] Dopo i problemi di sparizione dei dati su alcuni account GMail, eccone uno decisamente più grave: se avete fatto il login alla vostra casella GMail, gli indirizzi e-mail di tutti i vostri contatti rimangono esposti in chiaro durante la navigazione; vi basterà visitare una pagina costruita ad arte e un qualsiasi malintenzionato potrà recuperare questi dati senza troppe complicazioni. La causa del problema? I dati vengono memorizzati in file JavaScript accessibili in chiaro via browser. Esempio pratico: fate il login nella vostra casella e-mail e visitate questa pagina. Se, come il sottoscritto, usate estensioni come GMail Notifier, siete praticamente sempre esposti; personalmente ho fatto una rapida prova, usando una delle mie caselle GMail secondarie, e confermo il problema. […]

  36. Io ho sempre scaricato la mia posta gmail con Thunderbird 🙂

  37. Attualmente Gmail lo uso solo come indirizzo secondario, quello principale l’ho aperto recentemente su Inbox.com. Personalmente non affiderei mai le mie e-mail di lavoro ad un servizio gratuito (anche se di Google, Yahoo! o Microsoft) proprio perchè in caso di problemi le condizioni contrattuali ti negano qualsiasi forma di rivalsa.

  38. […] Una breve ricerca ed ecco le informazioni che mi servivano: le parole di un blogger e il riferimento a queste istruzioni. […]

  39. Credo che una arrabbiatura sarebbe piu che logica… ma con chi mi dovrei arrabbiare? Con Google o con me stesso?

    Le cose importanti devono avere un backup (faccio il sistemista di mestiere e so che ogni cosa importante deve avere due dischi/due copie, a volte due server, o persino tre!) e se google ti dà la mail gratis non è un buon motivo per arrabbiarsi se se ne perde per strada.

    Personalmente credo che un backup automatico sia doveroso di tanto in tanto (facile…basta aprire il client e lasciarlo scaricare! 5 minuti al giorno o 1 ora ogni tanto, dipende dalla posta)

    Mi incazzerei di piu se i messaggi arrivassero un po’ si e un po’ no, o qualche messaggio si perdesse per strada… questo si che è peggio.

    Roberto :mrgreen:

  40. Era da quando è uscito l’accesso POP che avevo in mente di fare un backup delle email.
    Alla fine ho visto il tuo post e mi sono deciso.
    Operazione non facile in quanto ho quasi il 70% dello spazio gmail occupato…

    Discorsi a parte, sto notando che nel PC dove scarico GMAIL con Thunderbird via POP, la mia casella online va malissimo!
    Ieri pomeriggio era inutilizzabile dall’ufficio (POP HTML) poi invece a casa andava bene come al solito (HTML).

    Un caso o realtà anche per voi?

  41. Attenzione prego. Mi sono accorto che eseguendo nell’ordine le seguenti azioni:
    – attivo POP di GMAIL
    – scarico le mail via POP (per backup)
    – disattivo POP di GMAIL
    – riattivo POP di GMAIL

    Qui viene il bello.
    Se scarichiamo nuovamente via POP, a meno che non abbiamo cancellato le mail già archiviate in locale, via POP si riscaricano tutte.

    Forse è una banalità ciò che ho detto, però è da segnalare a mio avviso!

  42. difficile citare per danni google. il servizio e’ gratuito e beta… comunque tanti auguri 😉

  43. Google e gli account Gmail cancellati per sbaglio

    Che la Gmail non sia un servizio completamente stabile lo si può lontanamente intuire dal fatto che è ancora in fase Beta (anche se ora è aperta al grande pubblico). D’altronde sembra funzionare molto bene nella stragrande maggioranza dei casi…

  44. Cari amici il disastro si è materializzato. Vi parla un povero imbecille che si è fidato (troppo) di Gmail e delle sue potenzialità. Si, stamani, 15 aprile 2007, ho riaperto il mio account di Gmail dopo averlo chiuso ieri notte prima di andare a dormire ed ho trovato la scritta “0 messaggi”. Già, zero di 1.500 che erano presenti solo alcune ore fa. Numeri di telefono, informazioni e documenti, molti confidenziali, tutto polverizzato non si sa da che o da chi e non si sa perchè. Di mestiere faccio il giornalista e vi assicuro che qualcuno ‘dovrà’ rispondere di questo. Magari posso fare un piacere ad altri sfigati che si sono trovati nella mia situazione (inutile dire che con la vota c he faccio non ho mai avuto tempo di backuppare un bel niente).
    Vi pregherei solamente di segnalarmi casi simili ai miei e, eventualmente, sviluppi o soluzioni interessanti, ove ne esistano. Immaginate come possa sentirmi in questo momento. Sfibrato, incazzato e smarrito.

    A presto

    Marco

  45. ciao a tutti,,,,sono arrivato anch’io qui con voi proprio per capire cosa fosse successo…..stamattina aprendo Gmail (quando mai mi ci sono inscritto, visto che yahoo offre spazio illimitato) scopro che tutte le mie e-mail del 2007 erano sparite. All’inizio ho pensato ad un intrufolamento di qualcuno, proprio perche erano sparite SOLO quelle del 2007… ma poi preso dalla curiosita comicio a girare in internet alla ricerca di qualche notizia…leggo di backup e cose del genere…ottimi consigli per prevenire ma forse non ho capito bene io…sbaglio o per chi ha PERSO le mail soluzioni non c’e’ ne sono? ciao a tutti e se qualcuno mi risponde mi farebbe una grande cortesia…
    antonio 😈

  46. @ Marco: ‘azz, mi dispiace… 🙁

    @ Antonio: no, non ci sono soluzioni, pare. Segnala la cosa ai tizi di Google e spera che riescano loro a fare qualcosa… spera… 🙁

  47. Ho necessità di fare un backup di tutte le mie mail da Netscape 7.2 per Mac OS X. qualcuno sa dirmi se è possibile farlo e come?

    Grazie!

    Marghe

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)