Sep 112006
 

Buongiorno a tutti, e buon inizio settimana.
11 settembre 2006, cinque anni dopo “quel” tragico giorno. Ho pensato a lungo se parlarne o meno, ed alla fine ho deciso di NON parlarne.
Non dobbiamo mai dimenticare quello che è successo (anche perchè penso sia impossibile farlo, a distanza di cinque anni ho ancora davanti agli occhi il momento esatto in cui sono venuto a sapere quello che stava succedendo), ma non dobbiamo permettere che il terrore (scopo principale dei terroristi) prevalga.

Box.netDetto questo, passiamo alla presentazione di Box.net, un servizio di online storage che sto provando da un po’, e che ho trovato davvero interessante 😉
A tutti sarà capitato di aver bisogno di accedere a propri file, che però erano conservati su un altro computer. Soluzioni:
1) Foldershare (che però necessita di installazione, e vuole che i diversi computer siano dello stesso proprietario. Ma potreste essere in un Internet cafè…
2) Zapr (la soluzione più adatta, ma che richiede che ogni file ed ogni cartella venga preventivamente “condivisa”)
3) Gmail (potete inviare i file che vi servono via posta come allegati, o utilizzare la Gmail Drive Shell Extension, ma… dovete installarla, e successivamente dovete disinstallarla se il computer è condiviso)
4) Un servizio di storage online (che rende i vostri file disponibili sempre, da qualunque computer, senza installare niente).

Proprio il punto 4 è la soluzione migliore per avere i propri file importanti sempre disponibili.
Ci sono diverse soluzione di online storage (alcuni nomi: Xdrive, Streamload, FilesAnywhere… quest’ultima molto interessante, e che ha hostato i miei files per due anni, a pagamento), ma… bisogna fare i conti con diversi fattori che possono influenzare la scelta:
1) costo: ci sono soluzioni completamente gratuite, altre sia gratuite che a pagamento, altre solo a pagamento
2) spazio a dispozione: alcune mettono a dispozione gratuitamente pochissimo spazio, assolutamente insufficiente per un uso “serio”
3) tecnologia: alcune offrono interfacce in AJAX, accesso FTP, WebDav, Java… altre invece hanno un’interfaccia spartana ed alcune volte anche ostica.
4) condivisione: alcune soluzioni permettono di condividere i files fra più utenti o team di lavoro, altre sono strettamente personali
5) tools: alcuni fornitori mettono a disposizione client per l’upload o per il backup, altre lo richiedono espressamente per funzionare

Per me lo “stato dell’arte” nel campo dell’online storage, dovebbe avere almeno queste caratteristiche:
1) servizio gratuito (opzionalmente a pagamento, con uno spazio maggiore)
2) almeno 500 MB (anche se 1 GB è meglio)
3) interfaccia chiara, semplice e funzionale (meglio se AJAX-powered)
4) possibilità di condividere i files con alcuni utenti o con il mondo, se necessario
5) nessuna necessità di tools esterni per l’upload, ma possibilità di avere programmi che facciano backup o sincronizzazione

Beh… Box.net ha tutte le caratteristiche che vi ho elencato, ed anche di più… 😛
Innanzitutto, è possibile attivare un account gratuito con 1 GB di storage, dove potete conservare file di ogni tipo e di ogni dimensione (ma NON pensate di conservarci la vostra musica per condividerla con il mondo, ci sono dei limiti di download per gli account gratuiti).
L’interfaccia è molto chiara ed intuitiva (con un largo uso di AJAX), così come è semplicissimo caricare dei file nel proprio account.
E’ possibile organizzare il proprio spazio in cartelle, ed assegnare tag a cartelle e files (cosa utilissima per trovare immediatamente file simili sparsi in cartelle diverse).
Naturalmente i files presenti su Box.net possono essere condivisi (con utenti selezionati nella versione FREE, o con tutto il mondo in quella PREMIUM e PRO) e prossimamente sarà possibile effettuare la sincronizzazione con cartelle presente sul proprio computer.
Inoltre… ha funzioni specifiche per postare i propri file sul proprio blog ed è possibile avere un feed RSS dei propri file.
Quelle sopra sono solo ALCUNE delle features disponibili, in questa pagina è possibile trovare la lista completa

A pagamento (opzionalmente) è possibile avere più spazio (5 GB), creare fino a tre sottoutenti che potranno usare il vostro spazio per i propri file ed usuruire di feature aggiuntive (trovate una tabella comparativa con i vari pricing QUI).

Box.net ha anche un blog, ovviamente… 😉

Giudizio di Giovy: un OTTIMO servizio, sotto tutti i punti di vista; io ne ho provati diversi (ho necessità di avere molti files a cui devo accedere, da ogni computer che abbia un accesso alla Rete) ed ho anche pagato “abbastanza” per avere solo due GB di spazio.
Con l’account Premium (a pagamento) ho 5 GB di spazio ad un costo pari alla metà di quanto spendevo prima.
Thumbs UP, indubbiamente.

  18 Responses to “Box.net, online file storage”

  1. Sono d’accordo con te, ho un account free su box.net, ed è comodissimo!!!

    🙂

  2. Azz: ora mi hai messo la curiosità e mi tocca provarlo … 😀

  3. Lo uso anch’io e tra l’altro ha anche dei tool su netvibes e pageflakes.
    Da poco ho invece scoperto mybloop.com che probabilmente andra’ incontro a qualche genere di restrizione ma per ora si puo’ utilizzare uno spazio illimitato.
    Audio e video non si possono pero’ scaricare una volta caricati ma sul forum dicono che ci stanno lavorando…

  4. Questo lo uso da un pò ma non ti saprei dire se funziona bene mi sono
    iscritta ho ci ho giochicchiato un pochino e poi dimenticato… però sembra
    comodo

  5. E la figata è che supporta WebDAV, si può usare come una risorsa di rete!
    http://www.andreabeggi.net/2006/06/19/utilizzo-avanzato-di-boxnet/

  6. Grazie per la dritta! 😀

  7. […] A volte capita di dover condividere un file con qualcuno (ed io stesso ne ho parlato diverse volte, ultimamente riguardo Box.net).Se però NON volete dovervi registrare per dare la possibilità a qualcuno di scaricare un file, potete utilizzare da oggi Sthenic.com, "the open vault: free and secure file hosting for the masses" Ovviamente (ed un sorriso si fa largo sul mio volto) è un’applicazione Web 2.0, realizzata in AJAX… […]

  8. e con i file piu’ grossi di 10 mega come la mettiamo ?

    (account base, ovviamente)

  9. @ kOoLiNus: io non ho letto da nessuna parte di questo limite di 10 MB max per singolo file, ed avendo un account PRO non me ne sono accorto personalmente.
    Anyway… come file storage gratuito, penso che 10 MB per file siano un limite accettabile, no? 🙂

  10. […] In conclusione: un’estensione molto utile se volete conservare (e magari condividere con altre persone, creando un account "shared" dedicato, dove depositare solo file e non email) file che utilizzate di frequente e non volete ricorrere a soluzioni di storage o backup online proprietarie (come Box.net o Mozy) gmail+space, mozilla, firefox, extension, google, gmail               google_ad_client = “pub-1121749626259017”; google_ad_width = 468; google_ad_height = 15; google_ad_format = “468x15_0ads_al_s”; google_ad_channel =”1117595389″; google_color_border = “FFFFFF”; google_color_bg = “FFFFFF”; google_color_link = “012846”; google_color_text = “000000”; google_color_url = “0066B3”; […]

  11. […] Infine… dulcis in fundo… posso dirvi che Box.net (di cui parlai qui) sta lavorando su delle nuove feature molto interessanti.Purtroppo, come potete leggere sotto, non posso rivelarvi dei dettagli o farvi vedere alcunchè, essendo uno dei pochi (10 in totale) a poter esprimere un giudizio su tali nuove caratteristiche… […]

  12. […] In passato vi ho parlato di altri servizi di storage personale (come Box.net o Sthenic), che comunque richiedevano di perdere qualche secondo fra "apprendimento" ed utilizzo.DropBoks, invece… è di una semplicità disarmante, ed il servizio ha un target preciso: se stessi.Nessuna condivisione con alcuno, ma solo un servizio di personal storage immediato, per evitare di "inviare via mail file a se stessi". […]

  13. […] Considerazione di Giovy: personalmente ho trovato DivShare il servizio più completo fra quelli che vi ho proposto, anche a pagamento, del tutto raffrontabile (fatta eccezione per alcune feature avanzate, ovviamente) ad un servizio blasonato come quello di Box.net (qui la mia recensione).Se avete necessità di condividere file con un grosso pubblico (e magari finora avete utilizzato servizi come MegaUpload, che mettono pubblicità e counter di attesa prima di far partire il download), gestendo anche statistiche come il numero di download, DivShare è la soluzione Web 2.0 no cost che fa per voi! divshare, online+storage, file+sharing, web+2.0                google_ad_client = “pub-1121749626259017”; google_ad_width = 468; google_ad_height = 15; google_ad_format = “468x15_0ads_al_s”; google_ad_channel =”1117595389″; google_color_border = “FFFFFF”; google_color_bg = “FFFFFF”; google_color_link = “012846”; google_color_text = “000000”; google_color_url = “0066B3”; […]

  14. Ho completato adesso la registrazione. Spero però che permetta di creare un link diretto ai files così da permettere di downloadare i file direttamente dal mio blog.

    Vi farò sapere!

  15. Ciao a tutti,

    io sto usando la versione a pagamento di Memopal http://www.memopal.com per mac, e mi ci trovo molto bene, carica tutti i file in automatico l’unico difetto è che è forse lenta per scaricare le cartelle ma per il resto è ok.

  16. Mi sono iscritto anche io; stavo usando oosah.com che offre 1000GB, ma potevo uploadare solo foto, video e musica.

    Un terabyte però è proprio tanto!

  17. Peccato che non sia possibile iscriversi…il link al signup dà sempre errore….speriamo sia risolto a breve…:((

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)