Mar 072006
 

FONIeri, tornato dal lavoro, ho trovato una gradita sorpresa in camera mia: un bel pacco UPS con il router FON che ho ordinato un po’ di tempo fa.

Le tre settimane stimate per la consegna sono state rispettate, ed il pacco è arrivato perfettamente integro e senza nessun problema.
All’interno c’erano solo il router, un pieghevole con le istruzioni per accedere al pannello di controllo del router (da seguire avendo cura di cambiare l’indirizzo IP, dato che quello indicato NON corrisponde in realtà a quello del router, che arriva con il firmware FON precaricato) ed un depliant con la procedura da seguire per registrare il router presso FON.
Praticamente nulla, quindi, la documentazione.

L’installazione è semplicissima: basta collegare la porta Internet del router FON ad una porta Ethernet del vostro router (o modem Ethernet), aspettare che prenda l’indirizzo in DHCP e… fatto! 😉
Collegandosi alla rete wireless con SSID "FON", richiedendo un qualunque sito web verrete portati alla pagina di autenticazione di FON. Non dovrete far altro che inserire le vostre credenziali di utente FON e… navigare! 🙂

Nel mio caso ho collegato il router FON al mio router adsl wireless, un Netgear DG834G, e tutto è filato senza il minimo problema.
Inoltre, in questa configurazione, ottengo una maggior sicurezza in quanto la mia LAN è separata dalla LAN degli utenti FON. 🙂
Certo… ogni volta che voglio configurare qualcosa sul router FON devo attaccarmici con il portatile ed un cavo, ma… meglio la sicurezza che la comodità, no? 😉

Proseguendo: accedendo all’interfaccia di amministrazione (disponibile sulla LAN del router FON all’indirizzo 192.168.10.1) viene richiesta come prima cosa il cambio della password (saggia precauzione, il router arriva senza password) e successivamente è possibile smanettare con la configurazione del router (anche se in realtà c’è poco da modificare). 😀
Una cosa utile è la possibilità di creare utenti locali, che NON avranno bisogno di essere registrati a FON per utilizzare l’hot spot (io ho creato un account per me ed uno per mio fratello, ad esempio).

Se avete voglia di leggere una prova "approfondita" del router FON, vi rimando ad un articolo del mitico Andrea Beggi su Apogeonline.

Purtroppo in Italia la normativa vigente non permette ancora di condividere la propria connessioni wifi (ufficialmente come misura antiterrorismo), quindi… bisognerà aspettare ancora un po’ (si spera solo un po’!) per utilizzarlo come si deve.

Pazienza… io intanto… testo… 🙂

  5 Responses to “FON, router arrivato e operativo”

  1. Occhio ad attacare la rete locale SOLO al LinkSys, altrimenti i foneros ti vedono in casa….

  2. Benvenuto 😉

  3. ma avete gia’ pensato ad una strategia difensiva in caso di problemi ???

  4. @ Andrea: sisi, come ti ho spiegato in mail non ci sono problemi sotto quel punto di vista… 🙂

    @ Aghenor: grazie! 😉

    @ kOoLiNuS: “strategia difensiva”?
    E perchè mai? Io mica sto offrendo niente al pubblico!
    In Italia, al momento, la situazione legislativa non lo permette.
    Si potrà iniziare a farlo solo quando cambieranno alcune cose… 🙂

  5. si … effettivamente ci ho riflettuto su 😀

Leave a Reply to Andrea Beggi Cancel reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.