Oct 282005
 

Stamattina voglio presentarvi una delle mie ultime scoperte… 🙂

Antefatto: come blogger (ed informatico), seguo costantemente moltissime "fonti" (blog sopratutto, ma non solo). Se dovessi farlo leggendo ogni singolo sito, non basterebbe una giornata dedicata solo ed esclusivamente a questo.
Ma… dato che lavoro (ed il lavoro è più importante del resto), posso permettermi di ricevere informazioni aggiornate grazie ai feed RSS.
Ho già scritto un articolo al riguardo, dove suggerivo diversi feed reader, sia stand alone (da installare sul proprio computer) che web based (servizi tipo BlogLines o Newsgator).
Finora ho sempre utilizzato un aggregatore stand-alone (per i curiosi è FeedDemon, prodotto commerciale a pagamento), ma non ho disdegnato di provare anche vari servizi online (Google Reader è l’ultimo in ordine di tempo).
Ma… tutti avevano qualcosa che "non andava" e mi lasciava perplesso.
Sono capitato, alcuni giorni fa, su questa pagina di Wikipedia, e nello specifico in questa sezione; ho messo gli occhi quindi su Gregarius.
Ma… essendo un aggregatore "ibrido", necessitava di un proprio server web Apache ed un database MySQL, che non avevo disponibili.
Ma… dato che mi piace smanettare e sperimentare, c’ho messo poco a convertire uno dei miei hosting Windows in un hosting misto Windows + SQL Server e Linux + MySQL… 😀

Caratteristiche di Gregarius: Gregarius è un aggregatore di feed online che gira su un proprio server. E’ un prodotto FREE rilasciato sotto licenza GPL. Supporta feed RDF, RSS ed ATOM, così come l’importazione e l’esportazione di file OPML. Dispone di un pannello di amministrazione che si può proteggere con una password, ed è AJAX-powered per quanto riguarda il tagging di feed e post.
E’ possibile inoltre estenderne le funzioni tramite una serie di plugin, così come modificarne l’aspetto tramite dei temi.
Ultima (ma non meno importante) feature: è tradotto in italiano! 🙂

Installazione e configurazione: ho scaricato dal sito ufficiale l’ultima release stabile (successivamente aggiornata ad una nightly build per miei smanettamenti tecnici), ed ho iniziato a vedere come funzionava.
Le caratteristiche tecniche necessarie per far girare Gregarius sono:
– un web server Apache
– PHP 4.x o 5.x
– un database MySQL (o SQL Lite).
La configurazione è davvero semplicissima, si tratta solo di modificare un file che permetta la connessione al database /MySQL, nel mio caso).
Successivamente si dovrà caricare tutto sul proprio server, ed al primo accesso a Gregarius verranno create sul database tutte le tabelle necessarie al funzionamento.
Tempo necessario per l’operazione: 1 minuto per la configurazione, ed un paio di minuti per l’upload dei file (dipende anche dalla banda a disposizione).

Vediamo ora qualche screenshot "reale" dell’installazione di Gregarius sul mio server:

Clicca sulle immagini per ingrandirle

Gregarius 01

L’home page di Gregarius, con la suddivisione in cartelle (ovviamente personalizzabile) e la visualizzazione dei feed non letti.

Gregarius 02

La visualizzazione dei singoli feed (nell’immagine… un blog a caso… il mio!) 😀

Gregarius 03

Il pannello di controllo disponibile nell’area di amministrazione.
E’ tutto molto "semplice" e lineare, e per la maggior parte dei parametri è necessario scegliere fra un "true" o un "false" per determinare lo stato di una opzione.
Comunque, l’installazione di default è praticamente perfetta, e di norma non è necessario modificare nessun parametro (a meno che non desideriate una personalizzazione spinta della vostra installazione).

Gregarius 04

La configurazione dei feed, dove è possibile inoltre spostarli e categorizzarli.

Gregarius 05

Ottime anche le funzioni di ricerca, possibile sia a livello globale (in tutti i feed) sia per singolo feed.

Gregarius 06

Il pannello di importazione/esportazione dei file OPML.


Considerazioni finali: Gregarius ha da subito soppiantato (per me) Google Reader. Una delle opzioni che ho trovato più utili (e che ho sempre cercato in un feed reader online) è la possibilità di personalizzare il tempo di aggiornamento dei feed; con Gregarius è possibile farlo. 🙂
Inoltre apprezzo molto il tipo di interfaccia piana e minimale, con molto testo e pochi bottoni/grafica/animazioni. Questo perchè quello che mi serve è "sostanza" (ovvero avere a disposizione le informazioni) e non "apparenza" (una vesta grafica ridondante).
Se avete a disposizione un webserver Linux, un database MySQL e state cercando un buon feed reader online…

Gregarius è la scelta giusta! 😉

Articolo pubblicato anche su Voice Over IT e su Briciole di Internet Marketing e altro.

  3 Responses to “Gregarius – Web RSS Aggregator”

  1. […] Come sapete bene (cavoli… se mi leggete da un po’ ormai dovreste conoscermi meglio dei miei genitori! ) sono un "divoratore" di feed RSS, per riuscire a stare dietro a tutti i blog ed alle "fonti tecnologiche" che leggo.Tempo fa scrissi un articolo su Gregarius, un aggregatore di feed RSS da gestire su un proprio server.Oggi invece vi parlo di un aggregatore di feed RSS online gestito, a cui dovete semplicemente iscrivervi e cominciare ad utilizzare: Newsalloy.Newsalloy è un nuovo feedreader online (in BETA, tanto per cambiare) che vi permette di leggere i vostri feed da un qualunque computer connesso ad Internet, senza dover installare o configurare niente (beh, ovviamente dovrete impostare i vostri feed in Newsalloy).Il punto forte di Newsalloy è l’uso estensivo di AJAX (la nuova tecnologia emergente che impiega Javascript e XML per creare applicazioni web interattive) ed una notevole somiglianza all’interfaccia di Gmail (come potete vedere nello screenshot sottostante).Clicca sulle immagini per ingrandirle Il pannello di controllo permette la sottoscrizione dei singoli feed, così come l’importazione di file OPML per chi deve sottoscrivere molti feed contemporaneamente.Si può inoltre personalizzare il "look ‘n feel" di Newsalloy, per venire incontro ai propri gusti e stili di lettura.Considerazioni di Giovy: Newsalloy è un buon servizio, considerando che è allo stato iniziale ed ancora in beta.Vengono implementate continuamente nuove feature, e corretti problemi, quindi è facile immaginarsi che il servizio migliorerà ancora.L’utilizzo è semplice ed immediato, reso ancora più agevole dall’interfaccia chiara in AJAX in stile Gmail.Inoltre, l’aggiornamento dei feed è davvero continuo e molto rapido, e più di una volta mi sono trovato a leggere un nuovo post dopo pochissimi minuti dalla pubblicazione.Il servizio di Newsalloy è gratuito, ed è finanziato unicamente da un banner AdSense posto a destra dello schermo, che comunque non disturba affatto la lettura.Al momento lo sto testando intensamente, e per il momento sta riuscendo a farmi dimenticare le comodità di utilizzo di un feedreader stand-alone come FeedDemon.Vedremo fra qualche giorno… Se fossi in voi, uno sguardo glielo darei, anche solo per provarlo e vedere se è funzionale alle proprie esigenze… newsalloy, feed, reader, ajax […]

  2. Grande…grandissimo! Stavo cercando un aggregator che girasse come script su un server, mi sto creando il mio pim (personal information manager) e questo è eccezionale…semplice, graficamente essenziale ed elegante. Grazie per la segnalazione!!

  3. Ciao,
    sto provando ad installarlo ma ho qualche problemino…potresti darmi una mano??!
    in pratica una volta modificato il file dbinit.php e uploaddato il tutto ricevo il seguente errore:
    Warning: require_once(percorso/themes.php) [function.require-once]: failed to open stream: No such file or directory in percorso/init.php on line 39

    Fatal error: require_once() [function.require]: Failed opening required 'percorso/themes.php' (include_path='.:/usr/lib/php:/usr/local/lib/php') in percorso/init.php on line 39

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)